L’inquinamento sta diminuendo in tutta Europa a causa delle misure contro il coronavirus

Dopo l’Italia, l’Agenzia europea dell’ambiente documenta crolli per le concentrazioni di NO2 nelle città dove sono state attivate misure di isolamento. Ma non è una buona notizia La diminuzione dell’inquinamento atmosferico sta seguendo la mappa tracciata dalle misure messe in campo per contrastare l’epidemia da coronavirus Sars-Cov-2: prima in Cina è stato documento un crollo del 25-30% per le concentrazioni in atmosfera […]

» Read more

Sono efficaci le mascherine contro il Coronavirus? Ecco quello che c’è da sapere

Con l’emergenza Coronavirus in atto, le mascherine sono diventata preziose come i diamanti. E anche introvabili. C’è chi è stato previdente e in tempi non sospetti se ne è fatto una scorta, chi al momento del bisogno ne è invece sprovvisto. Ma davvero le mascherine sono efficaci contro il Coronavirus? La risposta è: dipende di quale mascherina stiamo parlando. Esistono diversi tipi di mascherine sanitarie.Vediamo […]

» Read more

Cervo ferisce cacciatore francese: “pensavo fosse un graffio, ma mi ha staccato mezza faccia”

Ha cercato di cacciarlo, lo ha inseguito ma poi il cervo non ce l’ha fatta più ed è passato al contrattacco. Per difendersi ha strappato letteralmente il volto al cacciatore. È successo nella foresta di Lesperon, nei Paesi Baschi francesi a un uomo di 36 anni, Vincent Saubion, ferito gravemente dal cervo durante una battuta di caccia. La vicenda è accaduta sabato 25 gennaio ma […]

» Read more

Decine di migliaia di persone muoiono d’inquinamento ogni anno al Nord, ma si crea il panico per il coronavirus

Continua ad aumentare il bilancio dei contagiati, ma siamo ancora abbondantemente sotto le 1000 unità, contro le 76.200 morti premature l’anno dovute agli inquinanti atmosferici. Eppure la percezione del rischio è ribaltata, molto per colpa dei media, ma non solo Nel giro di un fine settimana l’Italia del nord si è trovata stretta sotto assedio dal nuovo coronavirus, con focolai […]

» Read more

Invasione senza precedenti di locuste nel deserto nel Corno d’Africa, Onu: “Agire ora per prevenire una catastrofe”

Non arrivano gli aiuti necessari: a rischio fame milioni di persone. Si temono ondate di profughi. Guterres: legame tra i cambiamenti climatici e la peggiore invasione di locuste da decenni L’Onu ha lanciato un nuovo pressante allarme per una nuova sfida umanitaria che assume sempre più l’aspetto di una piaga biblica: «Con l’avvicinarsi della stagione delle piogge, nei Paesi del […]

» Read more

Inceneriti in Australia più di 3 milioni di ettari di foreste, più che in Amazzonia e California messe insieme

A rischio la sopravvivenza dei Koala, ma il governo negazionista climatico continua a puntare sul carbone Mentre l’Australia è devastata dagli incendi più pericolosi e catastrofici che abbia mai visto, il New South Wales ha dichiarato lo stato di emergenza dopo che il fuoco ha bruciato oltre 3 milioni di ettari, distruggendo più di 800 case e uccidendo 8 persone. […]

» Read more

Un paziente umano è stato messo per la prima volta in animazione sospesa

L’animazione sospesa ha permesso a molti personaggi di fantascienza di viaggiare in un angolo lontano dello spazio in uno stato di dormienza, rianimando solo una volta arrivati ​​alla loro destinazione ultraterrena. Ora, il concetto è stato testato come un modo per salvare la vita ai pazienti con trauma acuto, con almeno una persona che è stata messa in animazione sospesa negli […]

» Read more

In 1200 anni l’acqua alta ha invaso 6 volte la Basilica di San Marco, 3 negli ultimi 19 anni, 2 in poco più di un anno!

Anche per una città che ha il mare nel sangue come Venezia «una marea a 187 cm è una ferita che lascia segni indelebili». Il sindaco della Serenissima, Luigi Brugnaro, sta facendo i conti con una città invasa dall’acqua: al momento si contano due persone morte a Pellestrina, mentre cittadini e imprese sono stati invitati a documentare i danni subiti e l’Amministrazione […]

» Read more

Nel 1859 la tempesta geomagnetica più potente,se avvenisse oggi,causerebbe danni per miliardi

«La tempesta mise ko il sistema telegrafico, con i cavi che si fusero perché erano in rame e captavano le correnti elettriche generate nella ionosfera terrestre dall’evento», spiega Mauro Messerotti dell’Inaf, esperto di meteorologia spaziale. Oggi un evento così estremo potrebbe causare danni per miliardi di dollari e potrebbe richiedere anni per il completo recupero, perché metterebbe fuori uso centrali […]

» Read more

Incendi boschivi si verificano in tutto il mondo. Il più allarmante è nella foresta pluviale amazzonica

Gli incendi boschivi si stanno verificano in tutto il mondo, principalmente grazie alle conseguenze dei cambiamenti climatici. Il caso peggiore, tuttavia, è quello della foresta amazzonica, che sfortunatamente mostra come la mano umana sta ridisegnando (in peggio) il pianeta.

» Read more
1 2