Enorme quantità di dati del SETI resi disponibili al pubblico per aiutare nella ricerca della vita aliena

La Breakthrough Listen Initiative ha rilasciato due petabyte di dati dal sondaggio SETI della Via Lattea, il rilevamento più completo delle emissioni radio della nostra galassia, rendendolo disponibile a tutti. Membri del pubblico e scienziati saranno ora in grado di setacciarlo alla ricerca di segnali interessanti. SETI sta per Search for Extra-Terrestrial Intelligence, ma le osservazioni forniscono dati su molto più che possibili […]

» Read more

Betelgeuse la supergigante rossa si sta misteriosamente indebolendo e cambiando forma

Usando il Vlt dell’Eso, un team di astronomi ha catturato la diminuzione di luminosità senza precedenti di Betelgeuse, una stella supergigante rossa nella costellazione di Orione. Le nuove straordinarie immagini della superficie della stella mostrano non solo l’impallidirsi della supergigante rossa, ma anche che la sua forma apparentemente sta mutando Finora Betelgeuse è stata un faro nella notte per chiunque osservasse le […]

» Read more

Professore di Harvard non esclude misteriosi segnali radio come comunicazione aliena

Dal 16 settembre 2018, i ricercatori del Canadian Hydrogen Intensity Mapping Experiment (CHIME) hanno catturato segnali periodici di radiodisturbi veloci ( FRB ), segnali luminosi con durata in millisecondi e di origine extragalattica. Fino ad allora, queste esplosioni di FRB sono state catturate sporadicamente e senza un modello regolare, ma dal 2018 è stata rilevata una periodicità di 16,3 giorni, con ogni segnale che […]

» Read more

Marte: crolla il ghiaccio del Polo Nord. Le immagini

La frana di una collina di ghiaccio su Marte è stata ripresa dal MRO. Con l’aiuto del Mars Recognition Orbiter, la NASA ha catturato le prove del crollo della calotta polare marziana. La telecamera HiRISE, installata nel dispositivo, che orbita attorno al pianeta rosso dal 2006, ha ottenuto diverse immagini che mostrano un cambiamento radicale nel paesaggio del polo nord del pianeta, dopo un […]

» Read more

La migliore foto mai scattata del sole annuncia una nuova era

Diffuse le prime, dettagliatissime, immagini della superficie solare ottenute con il nuovo osservatorio statunitense Inouye Solar Telescope, dotato di uno specchio primario da ben quattro metri, nonché di un complesso sistema di raffreddamento per dissipare l’enorme calore prodotto È un periodo d’oro per la fisica solare. Dopo i primi risultati scientifici della sonda Nasa Parker Solar Probe e l’imminente lancio del satellite europeo Solar […]

» Read more

Ecco le dune, un nuovo tipo di aurora polare

La scoperta di questo inedito tipo di aurora è frutto della collaborazione tra astronomi professionisti e cittadini scienziati, che da più parti del circolo polare artico hanno fotografato e ripreso il fenomeno L’effetto è proprio quello delle dune di sabbia modellate dal vento del deserto. Ma queste sono fatte di luce. A descrivere quello che sembra (ma non c’è ancora certezza) un nuovo tipo di aurora […]

» Read more

Uomo conserva una roccia per anni sperando di trovare l’oro, ma conteneva qualcosa di molto più raro

Dopo aver conservato una roccia per anni sperando di trovarvi l’oro, l’australiano David Hole scoprì finalmente di avere qualcosa di molto più raro a portata di mano: un meteorite di 4,6 miliardi di anni. La scoperta Hole ha scoperto l’oggetto nel 2015. Aveva buone ragioni per pensare che la roccia contenesse oro: è stata trovata usando un metal detector al […]

» Read more

Proxima c sarebbe il secondo pianeta di Proxima centauri l’esopianeta a noi più vicino

Un secondo possibile pianeta attorno a Proxima Centauri è stato individuato da un team coordinato da Mario Damasso dell’Inaf e Fabio Del Sordo dell’università di Creta. Ha un segnale con periodo di 5.2 anni compatibile con l’esistenza di un secondo pianeta con massa minima circa sei volte la massa della Terra e con orbita pari a circa la distanza media […]

» Read more

Stelle come gemelle siamesi: la scoperta degli astrofili italiani

stelle siamesi

Scoperta importante quella del team di astrofili italiano Gruppo Astrofili Polidoro. A circa 800 anni luce dalla Terra, infatti,  è stata scoperta una nuova stella variabile che si presenta in un modo inaspettato e le cui caratteristiche sono ancora al vaglio e allo studio degli esperti. La scoperta del sistema binario L’American Association of Variable Star Observers ha approvato una scoperta effettuata da un gruppo […]

» Read more

Polo Nord magnetico: continua la ‘fuga’ verso la Siberia

Lo spostamento del Polo Nord magnetico in direzione est ha raggiunto un nuovo record. Continua la fuga del polo nord magnetico in direzione della Siberia. Il fenomeno, ormai consolidato da diversi anni, ha spinto gli scienziati ad aggiornare il World Magnetic Model. Già un anno fa gli esperti di tutto il mondo avevano confermato come il punto di riferimento delle bussole di tutto […]

» Read more
1 2 3 91