Sembra che Giove si sia scontrato con (e inghiottito) un enorme pianeta

Un nuovo studio della Rice University (USA) e della Sun Yat-sem University (Cina) suggerisce che Giove si è scontrato con un pianeta embrionale all’inizio del nostro sistema solare, circa 4,5 miliardi di anni fa. Questo impatto si adatta perfettamente a un modello che tenta di spiegare le scoperte fatte dal veicolo spaziale Juno della NASA.

» Read more

Bill Gates vuole “oscurare” il Sole per fermare il riscaldamento globale: ecco come

Un team di ricerca americano finanziato da Bill Gates vuole lanciare milioni di tonnellate di polvere di carbonato di calcio nella stratosfera per bloccare parte dei raggi solari. L’obiettivo è abbassare la temperatura del pianeta e contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici. Un primo esperimento in piccola scala verrà condotto sul cielo del New Mexico.

» Read more

197 miliardi di tonnellate di ghiaccio della Groenlandia si sono fuse durante l’ondata di caldo di luglio

Il livello degli oceani del pianeta, solo per questo evento, è aumentato di mezzo millimetro tratto da www.iflscience.com La Groenlandia si sta trasformando in granita.: a causa delle ondate di calore, circa 197 miliardi di tonnellate di ghiaccio si sono fuse nel mese di luglio. Gli istituti di ricerca polari danesi hanno riferito che più di 11 miliardi di tonnellate di […]

» Read more

L’Artico brucia, più di 100 incendi scoppiati in Siberia e Alaska: stanno sciogliendo il ghiaccio

Nell’ultimo mese oltre 100 incendi sono scoppiati nell’Artico e le fiamme che divampano in Siberia e Alaska stanno sciogliendo i ghiacci. L’Organizzazione Meteorologica Mondiale ha dichiarato che si tratta di un evento senza precedenti, molto pericoloso a causa delle elevate emissioni di CO2 nell’atmosfera, corrispondenti nel solo mese di giugno a 50 megatoni, l’equivalente delle emissioni annuali di anidride carbonica della Svezia. Dati che fanno paura […]

» Read more

Carbonio, mercurio e virus: ecco cosa contiene il permafrost che si sta sciogliendo

Il ghiaccio secco dell’Artide è una vera e propria bomba di carbonio. Il processo di scioglimento dei ghiacci dell’Artide sta producendo il rilascio di sostanze altamente inquinanti, alcune risalenti al Pleistocene. Ad annunciarlo, in uno studio pubblicato sulla BBC sono gli studiosi del Woods Hole Research Center, in Massachusetts. La ricerca ha dimostrato come gli strati perennemente congelati stiano scomparendo a ritmo […]

» Read more

Rutenio 106 in Europa: confermata la contaminazione del 2017

Nel 2017 una nube di rutenio 107, in quantità minime, interessò il nord del nostro paese. Uno studio condotto dall’Istituto per la dinamica dei processi ambientali del Consiglio nazionale delle Ricerche (Cnr-Ipda), basato sulle rilevazioni dei laboratori di radioattività dell’Università di Milano-Bicocca, ha scoperta la presenza di Rutenio-106 all’interno dei filtri che hanno monitorato l’aria di Milano, da inizio settembre del 2017.

» Read more

C’è un “pianeta proibito” nel deserto nettuniano.Un mondo simile li non dovrebbe esserci

Il deserto nettuniano è una regione prossima alle stelle dove si ritiene che non si possano trovare pianeti con dimensioni pari a quelle di Nettuno. In questo caso, però, l’esopianeta Ngts-4b (simile a Nettuno, più grande della Terra e decisamente più caldo di Mercurio) si è fatto strada arrivando proprio lì dove non dovrebbe stare, conservando intatta la sua atmosfera […]

» Read more

Ecco la prima immagine mai scattata sotto il pavimento del reattore nucleare di Chernobyl

Questa immagine potrebbe essere una delle fotografie più impressionanti e folle di tutti i tempi. Anche se potrebbe sembrare una Polaroid di alcuni fanghi industriali in un magazzino fatiscente, stai guardando l’epicentro del disastro nucleare di Chernobyl, che ha diffuso radiazioni letali in tutto il mondo

» Read more

Super dispositivo potrebbe creare ossigeno su Marte e”cancellare” i cambiamenti climatici sulla Terra

Un team di ricerca del California Institute of Technology ha creato un dispositivo sperimentale – simile a un mini acceleratore di particelle – in grado di produrre ossigeno da molecole di anidride carbonica. Al momento la sua resa è molto limitata, ma in futuro la tecnologia potrebbe permettere la produzione di ossigeno molecolare su Marte ed eliminare la CO2 dall’atmosfera, […]

» Read more
1 2 3 7