La moda della barba: come si portava in passato e come si porta oggi

La barba viene portata dagli uomini da sempre: lunga, corta, curata, selvaggia, ognuno sceglie lo stile che preferisce. Sicuramente in un uomo la barba diventa anche simbolo della propria personalità, un segno distintivo per darsi un tono e poter esprimere sé stesso al meglio. È interessante allora capire come questa moda si è evoluta nel corso del tempo fino ad arrivare ai giorni nostri e quali sono le tendenze del momento.

La barba nel corso dei secoli

Nella storia la barba ha assunto molti significati: nell’antichità i primi peli che apparivano sul volto di un ragazzo indicavano l’inizio dell’età adulta. Al contrario, la barba lunga e molto folta indicava invece una certa virilità in chi la possedeva. Quando poi la barba cominciava a ingrigire mostrando i segni dell’età, allora diventava simbolo di saggezza e rispetto. Per il popolo degli Assiri per esempio avere una barba molto lunga era davvero importante perché significava potenza al comando. Invece per gli Egiziani il significato era più regale e religioso e la portavano appuntita, intrecciata e senza baffi. Per i Greci e i Romani la barba era considerata come elemento di virilità ma si portava perlopiù corta e curata. Per gli ebrei ancora adesso è fondamentale lasciarsi crescere la barba, questo per un antico comandamento religioso che impone anche di avere i capelli corti sulla nuca e più lunghi solamente a lato del viso. Facendo un salto in avanti, è solo nell’Ottocento che la barba divenne una vera e propria moda: gli uomini dell’epoca portavano lunghe basette e baffi arricciati all’insù . Da qui si è arrivati fino a noi, dove i modi di portare la barba cambiano di continuo in base alla moda del momento.

Loading...

La moda della barba lunga negli ultimi anni

Negli ultimi anni la barba lunga è tornata di moda tra i giovani ma anche tra i non più giovanissimi, così come fu negli anni 70. Per avere una barba lunga curata basta seguire alcuni consigli e compiere una serie di passaggi. La moda hipster oggi prevede di portare la barba folta ma mai troppo lunga, tagliata nel modo giusto e portata in modo casual ma elegante. Questo tipo di barba viene lavata con appositi e specifici prodotti e ridefinita molto spesso, come anche i baffi che vengono portati arrotondati e comunque trattati con un’apposita cera per barba e baffi. Fondamentale è la rimozione della barba del collo, che deve risultare sempre pulito e anche dalle guance che la renderebbe visibilmente poco curata e incolta.

Come portare la barba sotto la mascherina

Questo periodo di emergenza che stiamo vivendo per colpa della pandemia che ha colpito tutto il mondo , ha cambiato anche le regole della moda. In questi ultimi mesi il modo di portare la barba si è trasformato per via dell’utilizzo della mascherina , che è diventata un accessorio di protezione necessario quotidianamente. Per poterla indossare più agevolmente è meglio avere una barba corta da rasare e pulire di frequente. La lunghezza ideale è quella che si ottiene dopo 4 o al massimo 5 giorni di ricrescita naturale, poi arriva il ​momento di radersi. A casa il miglior modo per mantenerla sempre curata e della stessa lunghezza è utilizzare la macchinetta elettrica impostando una regolazione molto corta con un buon rifinitore preciso.

La barba è quindi stata e continua a essere un elemento distintivo decisivo per un uomo: fermo restando che gli darà un tono per il solo fatto di averla, spetta a lui decidere come portarla.

momento di radersi. A casa il miglior modo per mantenerla sempre curata e della stessa lunghezza è utilizzare la macchinetta elettrica impostando una regolazione molto corta con un buon rifinitore preciso.

Loading...