Bombe termiche sommerse distruggono il ghiaccio marino artico

Osservazioni senza precedenti potrebbero costringerci a rivedere le previsioni di fusione nell’oceano polare Lo studio “A warm jet in a cold ocean”, pubblicato recentemente su Nature Communications da un team internazionale di ricercatori guidato dall’ oceanografa fisica Jennifer MacKinnon della Scripps Institution of Oceanography, dell’università della California – San Diego (UCSD) mostra come i pennacchi di acqua calda fluiscono nell’Oceano Artico dall’Oceano Pacifico, accelerando […]

» Read more

Le sorprendenti spugne di mare giganti che possono vivere 2000 anni

Le spugne non sono così “semplici” come sembrano: collaborano con i microrganismi e producono un’enorme varietà di composti chimici che respingono parassiti e malattie Lina Bayona Maldonado dell’Universiteit Leiden ha studiato le spugne barile giganti e ha scoperto che una di loro ha almeno 2000 anni e anche una cosa altrettanto sorprendente: a differenza degli esseri umani e di quasi […]

» Read more

Gli uomini della pietra erano predatori ipercarnivori all’apice

Solo dopo aver sterminato la megafauna sono diventati agricoltori e allevatori La lettura dello studio “The evolution of the human trophic level during the Pleistocene”, pubblicato sull’American Journal of Physical Anthropology da Miki Ben‐Dor e Ran Barkai dell’università di Tel Aviv e da Raphael Sirtoli dell’universidade do Minho è una delusione per chi pensava ai nostri antenati come raccoglitori che si cibavano essenzialmente di semi, […]

» Read more

Il mio gatto caccia molti animali selvatici: cosa fare?

La predazione da parte del gatto può avere un impatto importante sulla biodiversità di alcune specie selvatiche. Un nuovo studio mostra come alcune strategie gestionali aiutino a ridurla. Pur con le dovute differenze inter-individuali, è noto che i gatti sono in genere efficienti predatori: può essere esperienza di molti, tra coloro che lasciano uscire il proprio gatto a farsi un […]

» Read more

Progetto di rimboschimento globale delle foreste

Gli scienziati propongono un metodo in tre fasi per ripristinare le foreste pluviali tropicali estremamente degradate in ogni parte del mondo. La deforestazione continua ad essere estesa ai tropici, con conseguente riduzione del contenuto di acqua del suolo. Il rimboschimento è un modo efficace per recuperare il contenuto di acqua del suolo, ma il recupero dipende dal tipo di sforzi […]

» Read more

La Spagna proibirà la caccia al lupo

Gli ambientalisti: «Storico accordo per la protezione del lupo iberico». Ma la metà della Comunità autonome e gli allevatori si oppongono Ecologistas en Acción si è congratulata con il ministero per la transizione ecologica e la sfida demografica della Spagna (MITECO), le Comunità autonome  (CCAA) per l’approvazione, in Comisión Estatal para el Patrimonio Natural y la Biodiversidad, la maggioranza del ha […]

» Read more

Forte riduzione della biodiversità delle api in tutto il mondo

A causa di pesticidi, specie invasive e cambiamenti climatici, dagli anni ’90 potrebbero essere scomparse un quarto delle specie di Api Esistono più di 20.000 specie di api selvatiche che forniscono servizi di impollinazione essenziali per la riproduzione di centinaia di migliaia di specie vegetali e sono anche fondamentali per la produttività di circa l’85% delle colture. Questi preziosi impollinatori […]

» Read more

Il Grande Muro Verde, il sogno ecologico dell’Africa già in costruzione

È una striscia rimboschita di 8.000 chilometri che potrebbe attraversare il continente africano. La sua missione? Ebbene, questa striscia dovrebbe fermare la desertificazione e il cambiamento climatico. È il sogno ecologico dell’Africa ed è già in costruzione, è il Grande Muro Verde , che dovrebbe estendersi a sud del Sahara. Ciò combatterebbe la crescita della striscia arida che si estende dal Senegal a Gibuti. NON È SOLO […]

» Read more

Kilimangiaro in fiamme, a rischio habitat rarissimi e animali unici

Kilimangiaro in fiamme, a rischio habitat rarissimi e animali unici L’allarme lo lancia il Wwf: «Un incendio di vaste proporzioni sta divorando foreste e ambienti steppici del Kilimangiaro, a 3.700 metri, in una delle aree più preziose per la biodiversità del pianeta. Con tutta probabilità a diffondere i roghi è stato il fuoco acceso per riscaldare il cibo da parte di una delle tante spedizioni. Il fuoco […]

» Read more

L’Amazzonia si potrebbe trasformare in una savana

Secondo uno studio, il 40% della foresta pluviale dell’Amazzonia rischia di diventare un ecosistema simile a una foreste pluviali o una savana. Le foreste pluviali sono molto sensibili ai cambiamenti che influenzano le precipitazioni per lunghi periodi. Se le precipitazioni scendono al di sotto di una certa soglia, le aree possono trasformarsi in uno stato di savana. «In circa il […]

» Read more
1 2 3 5