Alle Galapagos trovata plastica sulle spiagge, in mare e negli animali

Microplastica nelle iguane “Godzilla”, nei grandi vertebrati marini e negli invertebrati alla base della catena alimentare Lo studio “Plastic contamination of a Galapagos Island (Ecuador) and the relative risks to native marine species”, pubblicato su Science of the Total Environment da un team di ricercatori dell’Università di Exeter, dal Galapagos Conservation Trust (GCT) e dal Galapagos Science Center, ha trovato plastica in tutti gli […]

» Read more

Mediterraneo: i meteotsunami atmosferici diventeranno più comuni (VIDEO)

A seconda dei cambiamenti climatici, le onde anomale che colpiscono senza preavviso possono diventare più frequenti Horizon – The EU Research & Innovation Magazine sta dedicando una serie in tre parti a come stanno cambiando i nostri mari con il cambiamento climatico e lo scioglimento delle calotte glaciali terrestri, guardando al passato, presente e futuro dell’innalzamento estremo del livello del […]

» Read more

Il fondale marino dello Stretto di Messina è il più sporco del mondo. Nel Mediterraneo è emergenza rifiuti marini (VIDEO)

Oltre i 1.000 metri di profondità, spesso la biomassa pescata con lo strascico (pesci, crostacei, molluschi) è uguale o inferiore a quella dei rifiuti. Indagati dai ricercatori anche i fondali del canyon di Nora e delle Bocche di Bonifacio Lo studio “The quest for seafloor macrolitter: a critical review of background knowledge, current methods and future prospects”, pubblicato su Environmental Research Letters  da un […]

» Read more

Gli tsunami nel mar Mediterraneo

Dalle coste della Turchia ai litorali italiani, anche il mar Mediterraneo è caratterizzato da maremoti più o meno intensi. E tra le cause non ci sono solo i terremoti Onde sul porto”. È questo il significato del termine giapponese “tsunami”, nato per indicare quel fenomeno che colpisce le aree più sicure per chi conosce il mare. Tradotto in italiano come […]

» Read more

Scienziati hanno rianimato batteri di cento milioni di anni

Gli scienziati hanno “svegliato” con successo batteri dormienti che sono stati intrappolati per oltre 100 milioni di anni in una regione che apparentemente non aveva assolutamente alcuna vita sul fondo del mare. Il team di ricercatori stava studiando se i microbi potessero vivere in condizioni difficili nelle profondità del Pacifico. “Volevamo sapere per quanto tempo i microbi possono sostenere le […]

» Read more

Antartide: scoperta enorme fuga di metano dal fondale oceanico. Il video

Il metano è considerato uno dei gas più dannosi per l’atmosfera. Un’enorme fuga di gas al di sotto dell’Antartide è stata scoperta da un team di esperti e descritta su Proceedings of the Royal Society B. Le fughe di gas rappresentano un fenomeno non raro nelle profondità degli oceani. Colonie di microbi abitano su queste strutture ingurgitando il metano, un gas ad […]

» Read more

Scoperta nei fondali del Tirreno la più alta concentrazione di microplastiche mai trovata in mare

Fino a 1,9 milioni di frammenti in un metro quadrato. Gli hotspot di microplastiche sono formati dalle correnti di profondità Lo studio “Seafloor microplastic hotspots controlled by deep-sea circulation”, pubblicato su Science da un team di ricercatori britannici delle università di Manchester e Durham e del National Oceanography Centre, tedeschi dell’università di Brema e francesi dell’Institut français de recherche pour l’exploitation de la mer […]

» Read more

Un raro video mostra un animale bizzarro che usa l’inchiostro per proteggersi e, non è un calamaro

Un video catturato nelle acque costiere di Città del Capo, in Sudafrica, mostra una rara interazione tra una foca e la sua preda. Mentre le esplosioni di nuvole di inchiostro sembrano che la foca sia alle prese con un enorme calamaro, l’esplosivo fuggitivo è in realtà un capodoglio nano ( Kogia sima ), che è in grado di rilasciare una “bomba fumogena” di […]

» Read more

Foto mostrano i vagoni della metropolitana di New York che vengono scaricati nell’oceano

Non capita tutti i giorni di vedere una serie di foto che documentano un caricatore che semplicemente getta rifiuti industriali in mare senza nessuna accortezza per nascondere quello che sta facendo. Il fotografo Stephen Mallon è il responsabile per le immagini scioccanti, realizzate nell’arco di tre anni.

» Read more
1 2