Gli astrofisici affermano che l’universo potrebbe effettivamente essere una gigantesca ciambella 3D

Se il nostro universo fosse una ciambella finita, un’astronave potrebbe essere puntata in una direzione e alla fine tornare al punto di partenza. L’astrofisico Thomas Buchert, dell’Università di Lione (Francia), ha affermato che, esaminando la luce dell’universo antico, lui e il suo team hanno dedotto che il nostro cosmo può essere connesso in più modi, oltre a essere chiuso su se […]

» Read more

Il nucleo della Terra sta crescendo in maniera ‘non omogenea’. Il fenomeno inspiegabile

Questa crescita è in media di un millimetro all’anno, ma il tasso risulta maggiore nell’emisfero orientale rispetto a quello occidentale. Il nucleo interno della Terra sta crescendo in modo non uniforme. Nuovi modelli di evoluzione geodinamica, utilizzati in un recente studio, mostrano come questa crescita risulti più rapida da un lato, al di sotto dell’Indonesia, e più lenta al di sotto […]

» Read more

Astronomia, a caccia di vita nel Sistema Solare: un violento impatto su Titano potrebbe avere creato l’ambiente “ideale”

Perché il più grande cratere su Titano, satellite naturale di Saturno, potrebbe essere la culla perfetta per la vita Secondo un’ipotesi avanzata da un team dell’Università di Campinas, presentata durante la Lunar and Planetary Science Conference, il più grande cratere su Titano, satellite naturale di Saturno, potrebbe essere la culla perfetta per la vita.Gli scienziati hanno eseguito una serie di simulazioni per […]

» Read more

L’Amazzonia si potrebbe trasformare in una savana

Secondo uno studio, il 40% della foresta pluviale dell’Amazzonia rischia di diventare un ecosistema simile a una foreste pluviali o una savana. Le foreste pluviali sono molto sensibili ai cambiamenti che influenzano le precipitazioni per lunghi periodi. Se le precipitazioni scendono al di sotto di una certa soglia, le aree possono trasformarsi in uno stato di savana. «In circa il […]

» Read more

I cambiamenti climatici potrebbero far tornare il fenomeno simile a El Niño nell’Oceano Indiano entro il 2100

El Niño e la sua controparte La Niña sono fenomeni meteorologici complessi che si presentano periodicamente a causa delle fluttuazioni delle temperature degli oceani nel Pacifico equatoriale. Queste fasi calde (El Niño) e fredde (La Niña) spostano rispettivamente le calde acque oceaniche verso est e verso ovest attraverso il Pacifico. Ciò può comportare cambiamenti climatici in tutto il mondo, da inondazioni e siccità a ondate di […]

» Read more

Ecco come l’Organizzazione mondiale della sanità sostiene che dovremmo lavarci le mani

Quando si tratta di prevenire le infezioni virali – in particolare quelle che si diffondono attraverso le goccioline da tosse e starnuti – lavarsi le mani è la misura di prima linea. Ricordandoci come farlo correttamente, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha pubblicato una guida che mostra l’intero processo. Alcune persone continuano a dubitare che qualcosa di semplice come lavarsi le mani […]

» Read more

Una placca tettonica potrebbe essersi staccata in mezzo all’Oceano Atlantico, al largo del Portogallo

placca tettonica

Qualcosa di strano sta accadendo al largo delle coste del Portogallo, e gli scienziati hanno ora proposto una spiegazione che potrebbe essere rivoluzionaria. I ricercatori portoghesi hanno avanzato una nuova ipotesi per spiegare cosa sta accadendo sotto l’Atlantico al largo delle coste del Portogallo. In una recente conferenza, hanno presentato simulazioni numeriche che suggeriscono che il fondo della placca oceanica si […]

» Read more

Addio alla sperimentazione animale, EPA annuncia che metterà fine ai test sui mammiferi

Dal 2035 l’agenzia per la protezione dell’ambiente americana (EPA) porrà fine alla sperimentazione di prodotti chimici su cani, conigli, topi, scimmie e altri mammiferi. Entro il 2025 questi test saranno ridotti ridotti del 30 percento. L’obiettivo è puntare sui metodi alternativi come colture cellulari, organi su chip e simulazioni al computer, che non solo sono etici, ma anche più precisi, […]

» Read more

Sembra che Giove si sia scontrato con (e inghiottito) un enorme pianeta

Un nuovo studio della Rice University (USA) e della Sun Yat-sem University (Cina) suggerisce che Giove si è scontrato con un pianeta embrionale all’inizio del nostro sistema solare, circa 4,5 miliardi di anni fa. Questo impatto si adatta perfettamente a un modello che tenta di spiegare le scoperte fatte dal veicolo spaziale Juno della NASA.

» Read more

Via Lattea piena di “mondi d’acqua”: vita nell’Universo sempre più probabile

Avvalendosi di apposite simulazioni al computer, elaborate grazie ai dati raccolti dal Telescopio Spaziale Kepler e dalla missione Gaia, un team di ricerca internazionale ha determinato che la nostra galassia è piena di “mondi d’acqua”. Sarebbero circa mille sui 4mila pianeti extrasolari individuati da Kepler. Vita aliena sempre più probabile.

» Read more
1 2