Sembra che Giove si sia scontrato con (e inghiottito) un enorme pianeta

Un nuovo studio della Rice University (USA) e della Sun Yat-sem University (Cina) suggerisce che Giove si è scontrato con un pianeta embrionale all’inizio del nostro sistema solare, circa 4,5 miliardi di anni fa. Questo impatto si adatta perfettamente a un modello che tenta di spiegare le scoperte fatte dal veicolo spaziale Juno della NASA.

» Read more

Via Lattea piena di “mondi d’acqua”: vita nell’Universo sempre più probabile

Avvalendosi di apposite simulazioni al computer, elaborate grazie ai dati raccolti dal Telescopio Spaziale Kepler e dalla missione Gaia, un team di ricerca internazionale ha determinato che la nostra galassia è piena di “mondi d’acqua”. Sarebbero circa mille sui 4mila pianeti extrasolari individuati da Kepler. Vita aliena sempre più probabile.

» Read more

Scultura antica di Gobekli Tepe mostra le prove dell’impatto della cometa che colpi la Terra 13.000 anni fa

I ricercatori dell’Università di Edimburgo (Scozia) sono riusciti a tradurre simboli famosi nel tempio più antico del mondo e hanno scoperto che raccontano la storia di un devastante impatto della cometa di oltre 13.000 anni fa. Attraversando l’evento rappresentato con simulazioni computerizzate del sistema solare, gli scienziati ritengono che l’impatto sia avvenuto intorno al 10,950 aC, all’incirca nello stesso periodo […]

» Read more

Come si formano le stelle? Risolto un mistero interstellare

Un gruppo di astrofisici, guidati da Philip Hopkins del CalTech, grazie ad una serie di simulazioni realistiche realizzate con i supercomputer, ha trovato che l’attività stellare, che comprende il fenomeno delle supernovae e la stessa emissione di radiazione, gioca un ruolo fondamentale nella formazione di altre stelle e nell’evoluzione delle galassie. I risultati su Monthly Notices of the Royal Astronomical […]

» Read more

Simulazione di una flotta aliena.Tutta la Via Lattea in 10 milioni di anni

Esplorare palmo a palmo l’intera nostra galassia? Secondo una simulazione numerica sarebbe possibile in “soli” dieci milioni di anni per un’ipotetica flotta di sonde autoriparanti e autoreplicanti inviate da una civiltà aliena evoluta. E potrebbero aver visitato la Terra prima della comparsa dell’umanità. Una risposta al noto paradosso di Fermi. Di Stefano Parisi

» Read more