Gli uomini avevano cominciato a inquinare l’Antartide già prima di scoprirla

Le prime attività umane hanno avuto un impatto sull’atmosfera terrestre maggiore di quanto si credesse. L’aumento del black carbon nelle carote di ghiaccio antartico dovuto agli incendi appiccati dai Maori in Nuova Zelanda più di 700 anni fa Diversi anni fa, mentre analizzavano campioni di carote di ghiaccio provenienti dall’isola di James Ross in Antartide, gli statunitensi Joe McConnell e […]

» Read more

2020, l’anno degli Ufo. Impennata degli avvistamenti nel periodo del covid

Tra nuove costellazioni satellitari, una lieve diminuzione dell’inquinamento luminoso registrata durante i lockdown e forse un po’ di tempo in più dedicato a guardare il cielo notturno, l’anno della pandemia ha visto un’impennata nel numero di avvistamenti di fenomeni aerei e oggetti volanti curiosi non identificati – perlomeno non subito Già ne aveva dato notizia l’Ansa lo scorso gennaio, riportando i dati […]

» Read more

I test atomici della Guerra Fredda hanno modificato i modelli delle piogge nel mondo

Per i due anni successivi ai test atomici con le bombe nucleari effettuati da Stati Uniti ed Unione Sovietica la quantità di precipitazioni ha subito un radicale cambiamento I test nucleari avrebbero influenzato la quantità di precipitazioni sulla terra per i due anni successivi. È quanto emerge dai risultati di una nuova ricerca legata all’impatto dei test sulle bombe nucleari […]

» Read more

Marea nera in Tunisia, viene da una piattaforma offshore. Nessuno ne parla

Colpite le isole Kerkennah, a 120 km a sud di Lampedusa Il 14 marzo una marea nera si è riversata sulle coste delle isole Kerkennah, in Tunisia, ma nonostante sia numerose pagine Facebook (come Kerkennah Islands) sia qualche giornale on-line abbiano pubblicato le foto del disastro (che in parte ri-pubblichiamo) la grande stampa tunisina ha praticamente ignorato l’evento, e altrettanto […]

» Read more

Rinuncia per un anno a carta igienica, shampoo e dentifricio e risparmia 15mila euro. Ecco come ha fatto

Si può essere tanto green da decidere di smettere di utilizzare in casa strumenti igienici di prima necessità, come carta igienica, shampoo e dentifricio? Sì, e a darne prova è stata Zoe Morrison, una donna britannica che ha voluto compiere questo esperimento, scoprendo di poter risparmiare una consistente fortuna.

» Read more

Cosa inquina l’aria delle nostre case? Ecco come fare per migliorare la qualità dell’aria indoor

L’inquinamento indoor si riferisce alla presenza di contaminanti fisici, chimici e biologici nell’aria degli ambienti chiusi di vita e di lavoro non industriali, in particolare, di tutti i luoghi confinati adibiti a dimora, svago, lavoro e trasporto. Con il termine indoor si intendono abitazioni, uffici pubblici e privati (ospedali, scuole, uffici, caserme ecc.), strutture commerciali (alberghi, banche), locali destinati ad attività […]

» Read more