In Islanda i globicefali attaccano le orche e le mettono in fuga

Gli scienziati stanno cercando di capire il perché di questo strano conflitto tra due specie di cetacei che di solito si ignorano La ricerca “Interspecific interactions between pilot whales and killer whales in Iceland” pubblicata da Anna Selbmann, Jörundur Svavarsson, Paul Wensveen e  Filipa Samarra dell’Háskóla Íslands nasce da un’eccezionale scoperta dei ricercatori islandesi: nel 2015, nel mare agitato al largo dell’Islanda […]

» Read more

I paleontologi hanno scoperto tre nuove specie di mammiferi vissuti oltre 60mln di anni fa

I ricercatori del Museo di Storia Naturale dell’Università di Boulder del Colorado, hanno esaminato i denti e le mascelle inferiori di 29 antichi ungulati, rinvenuti nei sedimenti risalenti al primo Paleocene nel Great Divide Basin nel Wyoming. Le analisi hanno portato alla scoperta dei 3 specie di antichi mammiferi prima d’ora ignoti alla scienza. Alcuni scienziati americani hanno pubblicato un articolo sul […]

» Read more

Cos’è questa storia dei maiali che possono respirare dal retto

Un team di ricerca giapponese sta studiando un nuovo metodo che consente a topi e maiali di ricevere ossigeno attraverso il retto. Un giorno i ricercatori sperano di provarlo anche sugli esseri umani proprio per Covid-19 Potrà sembravi bizzarro, se non addirittura uno scherzo. Eppure, la storia di poter respirare per via anale è vera. E alcuni scienziati giapponesi, infatti, lo hanno appena […]

» Read more

Per la prima volta, gli scienziati sono stati in grado di far crescere l’embrione di un mammifero al di fuori dell’utero

Gli scienziati sono stati in grado di coltivare per la prima volta l’embrione di un mammifero al di fuori dell’utero.  In uno studio pubblicato mercoledì sulla rivista scientifica Nature , un team di ricercatori del Weizmann Institute of Science in Israele afferma di aver coltivato con successo più di 1.000 embrioni di topo in sei giorni utilizzando un processo che coinvolge un dispositivo meccanico. Nella […]

» Read more

Orche contro barche, gli attacchi anomali in Spagna e Portogallo

Lungo le coste di Spagna e Portogallo, tra luglio e settembre, sono stati frequenti gli attacchi di orche a barche a vela e a motore. Per l’esperto: “È un’anomalia. Non escluderei che la responsabilità sia dell’uomo”. Per il the Guardian la “comunità scientifica è sconcertata”. Lungo le coste della Spagna e del Portogallo tra luglio e settembre sono stati frequenti gli attacchi […]

» Read more

Identificata regione cerebrale in grado di indurre il “letargo”: la scoperta potrebbe portare all’animazione sospesa e a un miglior recupero dalle malattie

Due team di esperti sono giunti a conclusioni simili: a seguito della scoperta, “un giorno potrebbe essere possibile manipolare le sensazioni di sonno e indurre l’animazione sospesa” Identificata una regione nel cervello capace di indurre una specie di letargo nei topi e, forse, negli esseri umani. È quanto emerge da due studi indipendenti pubblicati sulla rivista Nature e condotti rispettivamente dagli esperti dell’Universita’ di Tsukuba, in […]

» Read more

L’ultima ripresa nota di una tilacina è appena stata rilasciata al pubblico

Il National Film and Sound Archive of Australia (NFSA) ha pubblicato un “nuovo” film di quello che si pensa sia l’ultimo filmato noto di una tilacina, alias la tigre della Tasmania (nonostante sia un marsupiale e non assomigli a una tigre ,ma viene chiamata con questo nome per le strisce distintive sulla schiena). Si pensa che la specie si sia estinta nel […]

» Read more

I coronavirus e pipistrelli si sono evoluti assieme per milioni di anni

Diverse specie hanno ceppi unici di coronavirus. Il bene che ci fanno i pipistrelli supera qualsiasi cosa potenzialmente negativa I pipistrelli sono utilissimi: impollinano le piante, mangiano insetti portatori di malattie e aiutano a disperdere i semi che consentono agli alberi delle foreste tropicali di riprodursi. Ma i pipistrelli, così come altri gruppi di mammiferi sono anche portatori naturali di coronavirus. Per […]

» Read more

È morto, purtroppo, il cucciolo di foca monaca avvistato in Puglia

Non è servito il pronto intervento di Ispra e della Task Force. Ma ecco cosa fare in caso di avvistamento di una foca monaca Purtroppo non ce l’ha fatta il cucciolo femmina di foca monaca del Mediterraneo (Monachus monachus), di circa sei mesi, ritrovato e recuperato il 27 gennaio a marina di Torchiarolo, una spiaggia di Torre San Gennaro, non lontano dalla […]

» Read more

Studio scopre che le nonne orca vivono a lungo per proteggere e prendersi cura dei nipoti

Gli scienziati si sono interrogati per anni sulla longevità delle orche che riescono superano di gran lunga l’età riproduttiva e la menopausa e vivono sino a 90 anni, ma adesso un nuovo studio rivela come ciò sia possibile. Un nuovo studio pubblicato su PNAS è stato basato sull’analisi di dati raccolti in trent’anni sulle popolazioni di orche che vivono nel nord ovest […]

» Read more
1 2 3