Spazio: scoperte ‘correnti oceaniche’ nelle profondità di Encelado

Il satellite di Saturno nasconde un vasto oceano riscaldato in profondità dal nucleo del satellite. Nel 2014 la sonda Cassini della NASA ha scoperto le tracce di un grande oceano nelle profondità di Encelado con getti di acqua eruttati nello spazio attraverso dei geyser prodotti attraverso delle fessure nel ghiaccio al polo sud. La presenza del ”liquido blu” rende il piccolo satellite […]

» Read more

Il più grande iceberg del mondo è arrivato a meno di 50 km dalla Georgia del Sud: si rischia una catastrofe ecologica

Con una superficie di 4.200 chilometri quadrati A68a è il più grande iceberg del mondo e minaccia la Georgia del Sud: appena una settimana fa era a 400 km, ora a meno di 50. L’impatto sarebbe una catastrofe per gli ecosistemi e, ancora una volta, sono le azioni umane la causa principale. La sua storia parte da lontano: si era staccato infatti […]

» Read more

Le calotte glaciali si stanno sciogliendo

Utilizzando il più avanzato strumento laser per l’osservazione del globo terrestre, un team di scienziati guidato dall’Università di Washington ha effettuato misurazioni precise di come le calotte glaciali della Groenlandia e dell’Antartico hanno subito una perdita netta di ghiaccio nel corso di 16 anni. In un nuovo studio pubblicato sulla rivista Science (1), gli scienziati hanno scoperto che la perdita netta di […]

» Read more

Lo strato di ozono si sta riprendendo e questo sta cambiando il flusso dei venti in tutto il mondo

Il recupero dello strato di ozono sopra l’Antartide rimane lento e costante. Un chiaro sintomo di questo recupero è il cambiamento nella circolazione atmosferica registrato dai ricercatori dell’Università del Colorado Boulder e pubblicato sulla rivista Nature . Con la distruzione dello strato di ozono osservato nel 20 ° secolo, i modelli di vento a media latitudine cambiarono nell’emisfero meridionale, concentrandosi gradualmente sul Polo […]

» Read more

Le trivelle di un team di ricercatori russi hanno raggiunto il lago Vostok

Un team di ricercatori russi è riuscito a raggiungere l’acqua del lago Vostok domenica scorsa, ad una profondità di 3.769 metri, a circa 1.300 chilometri ad est del Polo Sud nella parte centrale del continente. Il Lago Vostok potrebbe contenere organismi viventi che sono rimasti bloccati nelle tenebre del ghiaccio per circa 20 milioni di anni, questo potrebbe fornire indizi […]

» Read more