L’oggetto Hoag è una galassia dentro una galassia dentro una galassia, e nessuno sa perché

Oggetto Hoag

Ci sono molte bizzarre galassie nell’universo, ma l’oggetto di Hoag può facilmente essere in cima alla lista. Prende il nome perché è stato scoperto dall’astronomo Arthur Hoag nel 1950 e fino ad oggi stupisce gli scienziati di tutto il mondo. Questo perché comprende una galassia all’interno di una galassia all’interno di una galassia. L’oggetto bizzarro L’oggetto di Hoag è una rara […]

» Read more

Sembra che Giove si sia scontrato con (e inghiottito) un enorme pianeta

Un nuovo studio della Rice University (USA) e della Sun Yat-sem University (Cina) suggerisce che Giove si è scontrato con un pianeta embrionale all’inizio del nostro sistema solare, circa 4,5 miliardi di anni fa. Questo impatto si adatta perfettamente a un modello che tenta di spiegare le scoperte fatte dal veicolo spaziale Juno della NASA.

» Read more

Un enorme nuvola si sta scontrando con la Via Lattea

Nel 1963, uno studente di astronomia di nome Gail Smith mentre lavorava presso un osservatorio nei Paesi Bassi ha scoperto qualcosa di strano: una massiccia nube di gas in orbita intorno alla Via Lattea. La nube contiene abbastanza gas per fare duemila stelle come il nostro Sole, e stava viaggiando nello spazio a oltre un milione di chilometri all’ora.

» Read more

Planet X – Esistono prove scientifiche?

Nel 1976, nel suo libro “Il 12 ° Pianeta”, alla fine degli anni l’autore Zecharia Sitchin (1920-2010) ha introdotto l’ipotesi controversa che gli esseri umani moderni non si sono evoluti naturalmente, ma invece sono stati geneticamente creati da una razza di esseri antropomorfi la cui casa è un altro pianeta del nostro sistema solare da scoprire. Il signor Sitchin, o […]

» Read more

Violento impatto fra due grossi asteroidi

A 1200 anni luce da noi, nella costellazione delle Vele, il telescopio spaziale Spitzer della NASA ha registrato l’improvviso alzarsi di un’enorme nube di polvere. Sembra essere l’esito d’una collisione, dice uno studio uscito ora su Science, e preludere alla formazione di pianeti rocciosi.Di Marco Malaspina.

» Read more