Scoperto il più antico pianeta ha 10 miliardi di anni

Grazie alle informazioni raccolte dal telescopio spaziale della NASA “Tess” e da quello terrestre dell’Osservatorio WM Keck, sito alle Hawaii, un team di astronomi internazionale ha scoperto una antichissima super Terra, un pianeta roccioso di 10 miliardi di anni che orbita a 280 anni luce dalla Terra. A 280 anni a luce dal nostro pianeta, nel cuore della Costellazione del […]

» Read more

Individuato il più piccolo pianeta solitario finora scoperto

Un team internazionale di ricercatori, guidato dagli astrofisici del progetto Ogle dell’Osservatorio astronomico dell’Università di Varsavia, ha individuato il più piccolo pianeta solitario finora scoperto avvalendosi del microlensing gravitazionale. Sono oltre quattromila gli esopianeti scoperti fino ad oggi e, sebbene molti di questi non assomiglino ai pianeti del nostro Sistema solare, hanno tutti una cosa in comune: orbitano attorno alla loro stella madre. […]

» Read more

La migliore foto mai scattata del sole annuncia una nuova era

Diffuse le prime, dettagliatissime, immagini della superficie solare ottenute con il nuovo osservatorio statunitense Inouye Solar Telescope, dotato di uno specchio primario da ben quattro metri, nonché di un complesso sistema di raffreddamento per dissipare l’enorme calore prodotto È un periodo d’oro per la fisica solare. Dopo i primi risultati scientifici della sonda Nasa Parker Solar Probe e l’imminente lancio del satellite europeo Solar […]

» Read more

Pianeta X: potrebbe essere un piccolo buco nero nel Sistema Solare

Una nuova ipotesi propone una natura del tutto diversa del corpo celeste che dovrebbe orbitare nella parte esterna del nostro sistema planetario. Secondo alcuni scienziati l’enigmatico Pianeta X, l’oggetto che dovrebbe orbitare nella periferia del nostro Sistema Solare influenzando le orbite degli oggetti transnettuniani, potrebbe essere, in realtà, un buco nero delle dimensioni di una palla da bowling. A dichiararlo sono gli scienziati […]

» Read more

Una zona imprevista dell’eliosfera.Voyager 1 in territorio ignoto

La sonda NASA lanciata nel 1977 dovrebbe essere già nello spazio interplanetario. Invece i suoi strumenti rivelano la presenza di una zona finora non prevista, chiamata “heliosheath depletion region”, in cui si sente ancora il campo magnetico solare ma sono quasi scomparsi i flussi di particelle cariche e ioni a bassa energia provenienti dal Sole. Tre studi su Science. Dove […]

» Read more

Scoperto il più piccolo esopianeta mai osservato: Kepler-37B,grande come la Luna

Scoperto, grazie al satellite Kepler, il più piccolo esopianeta mai osservato. E’ più piccolo di Mercurio e poco più grande della Luna, e orbita attorno alla stella Kepler-37 assieme a due fratelli maggiori. La famiglia dei pianeti extrasolari conosciuti cresce in continuazione, soprattutto grazie al satellite della NASA Kepler. Ma quello descritto su Nature di questa settimana da Thomas Barcly […]

» Read more

Individuato il primo sistema planetario con due soli.Potrebbe ospitare mondi abitabili

Finora esistevano solo nella mente degli autori di fantascienza, come nel caso del sistema ‘Tatoo’, nell’universo fantastico di Guerre Stellari, eppure i sistemi planetari con due soli esistono realmente. Il sistema planetario  è stato individuato dal telescopio spaziale Kepler, della Nasa, e si chiama Kepler 47. La scoperta guidata da un gruppo di ricercatori dell’Università della California a San Diego […]

» Read more