Le nuvole prodotte dalle scie degli aeroplani si formano sui residui del carburante, e potrebbero avere effetto sul clima

Altro che scie chimiche: il vero problema sono forcing radiativo e contrail cirrus, da non confondere con i normalissimi cirri, che esistono da molto prima che arrivasse l’uomo sul pianeta. Entro il 2050 l’effetto sul clima potrebbe triplicare www.greenreport.it

» Read more

Rutenio 106 in Europa: confermata la contaminazione del 2017

Nel 2017 una nube di rutenio 107, in quantità minime, interessò il nord del nostro paese. Uno studio condotto dall’Istituto per la dinamica dei processi ambientali del Consiglio nazionale delle Ricerche (Cnr-Ipda), basato sulle rilevazioni dei laboratori di radioattività dell’Università di Milano-Bicocca, ha scoperta la presenza di Rutenio-106 all’interno dei filtri che hanno monitorato l’aria di Milano, da inizio settembre del 2017.

» Read more

Ecco la prima immagine mai scattata sotto il pavimento del reattore nucleare di Chernobyl

Questa immagine potrebbe essere una delle fotografie più impressionanti e folle di tutti i tempi. Anche se potrebbe sembrare una Polaroid di alcuni fanghi industriali in un magazzino fatiscente, stai guardando l’epicentro del disastro nucleare di Chernobyl, che ha diffuso radiazioni letali in tutto il mondo

» Read more

Gli astronomi si preparano a fare un grande annuncio “rivoluzionario” sui buchi neri

Gli astronomi di una rete di ricerca intergovernativa faranno un grande annuncio il 10 aprile sui buchi neri, secondo l’European Southern Observatory. Considerando che l’Event Horizon Telescope è in missione per catturare la prima immagine di un buco nero, questa potrebbe essere la scoperta di cui gli astronomi parleranno. Saremo in grado di “vedere” il buco nero al centro del […]

» Read more

I “lampo radio veloci” sono prove di civiltà aliene?

Segnali brevissimi, ripetuti, misteriosi. Arrivano dallo spazio profondo, da una distanza di un miliardo e mezzo di anni luce, da un’altra galassia. Li ha captati, nei giorni scorsi, il radiotelescopio canadese CHIME, acronimo di Canadian Hydrogen Intensity Mapping Experiment, il più potente al mondo nel suo genere, costruito per creare mappe tridimensionali dell’universo raccogliendo dati spazio-temporali. Ma ha raccolto anche questi impulsi di energia […]

» Read more

Non siamo pronti all’inversione dei poli magnetici della terra, ma può accadere in qualsiasi momento

La Terra è circondata da un campo magnetico abbastanza esteso,che inverte la sua polarità di volta in volta. I poli cambiano posto, con il nord che gira verso sud e viceversa. Negli ultimi 20 milioni di anni, abbiamo avuto un’inversione standard dei poli magnetici ogni 200.000 – 300.000 anni. Tra gli scambi è successo anche che i poli a volte abbiano  […]

» Read more

Sostanza radioattiva nell’aria in Europa, ignota l’origine

È della scorsa settimana la notizia della presenza di una sostanza radioattiva nell’aria di diverse località europee. Si trattava di Rutenio-106 rilevato anche in Svizzera al confine italiano. Nel frattempo i valori sono diminuiti. Ma quelli più alti sono stati misurati nelle scorse settimane a Vienna.

» Read more
1 2