Scoperto enorme dinosauro dai denti di squalo: era in cima alla catena alimentare prima del T.rex

Studiando per la prima volta il fossile di una mascella rinvenuta nel deserto di Kyzylkum (Uzbekistan) oltre 30 anni fa, un team internazionale di paleontologi ha scoperto una delle più grandi specie di carcarodontosauro, un gruppo di predatori dai “denti di squalo” che dominava la catena alimentare prima del famigerato Tyrannosaurus rex. Nell’immaginario collettivo il più grande, possente e “cattivo” […]

» Read more

Balena a quattro zampe scoperta in Egitto che prende il nome da Anubi, il dio dei morti

Gli antenati delle balene moderne erano animali simili ai cervi che decisero di averne avuto abbastanza della vita sulla terraferma e vagarono nel mare. L’ evoluzione , che li ha visti trasformarsi in 10 milioni di anni nei giganti senza gambe che conosciamo oggi, ha visto molte revisioni  del corpo delle balene e una nuova è stata descritta in un […]

» Read more

Come sarebbe un mondo senza zanzare

Se per alcuni questo rappresenta un vero e proprio sogno – ed effettivamente potrebbe servire a eradicare diverse malattie – per altri bisogna essere più cauti: non tutte le nicchie occupate dalle zanzare potrebbero essere colmate da qualcun altro. Portano malattie, ci pungono provocando un gran prurito e sono in grado di rendere le notti estive – spesso anche le […]

» Read more

Alle Galapagos trovata plastica sulle spiagge, in mare e negli animali

Microplastica nelle iguane “Godzilla”, nei grandi vertebrati marini e negli invertebrati alla base della catena alimentare Lo studio “Plastic contamination of a Galapagos Island (Ecuador) and the relative risks to native marine species”, pubblicato su Science of the Total Environment da un team di ricercatori dell’Università di Exeter, dal Galapagos Conservation Trust (GCT) e dal Galapagos Science Center, ha trovato plastica in tutti gli […]

» Read more

Le microplastiche penetrano anche nelle piante che mangiamo

Studio dell’Accademia cinese delle scienze: un processo che potrebbe introdurre le microplastiche nella catena alimentare Le microplastiche sono ormai diffuse in tutti gli oceani e in altri ecosistemi acquatici, si possono trovare nei frutti di mare, nei tessuti di pesci e cetacei e persino nel sale. Dato che questi minuscoli frammenti di plastica inferiori a 5 millimetri sono onnipresenti, gli scienziati […]

» Read more

Mascherine e guanti abbandonati: si rischia la catastrofe ambientale a causa dell’inciviltà

Secondo un recente rapporto del Politecnico di Torino, in Italia durante la Fase 2 potrebbero servire 1 miliardo di mascherine e mezzo miliardo di guanti al mese, un numero enorme che potrebbe determinare la produzione di 440mila tonnellate di rifiuti entro la fine del 2020. Se non correttamente smaltiti, questi rifiuti possono innescare una vera e propria catastrofe ambientale. Se […]

» Read more

Non uccidete le falene: hanno un ruolo segreto e stanno scomparendo

Gli impollinatori notturni sono essenziali per il trasporto del polline di fiori selvatici nei territori agricoli Lo studio “Nocturnal pollinators strongly contribute to pollen transport of wild flowers in an agricultural landscape”, pubblicato su Biology Letters da Richard Walton, Carl Sayer, Helen Bennion e Jan Axmacher dell’Environmental Change Research Centre del Dipatimento di Geografia dell’University College London (UCL), evidenzia il ruolo vitale svolto delle falene […]

» Read more

La fusione del ghiaccio artico sta portando ad un cambiamento delle correnti oceaniche

Una grande corrente oceanica dell’Artico è più veloce e più turbolenta a causa della rapida fusione del ghiaccio marino, come mostra un nuovo studio della NASA. La corrente fa parte di un delicato ambiente artico che ora è inondato di acqua dolce, un effetto del cambiamento climatico causato dall’uomo.di Rexana Vizza / Matthew Segal, NASA Utilizzando 12 anni di dati satellitari, alcuni […]

» Read more

Goldman Sachs smetterà di finanziare le trivellazioni nell’Artico per prendersi cura degli orsi polari

La decisione presa dalla banca d’investimento Goldman Sachs mira a proteggere l’intero fragile ecosistema polare. Goldman Sachs ha annunciato che non finanzierà più nuove trivellazioni o esplorazioni per il petrolio nell’Artico . Si è anche impegnato a smettere di investire in miniere di carbone o progetti che lo coinvolgono in qualsiasi parte del mondo. La trivellazione petrolifera inquina le acque artiche, per lo […]

» Read more

Carbonio, mercurio e virus: ecco cosa contiene il permafrost che si sta sciogliendo

Il ghiaccio secco dell’Artide è una vera e propria bomba di carbonio. Il processo di scioglimento dei ghiacci dell’Artide sta producendo il rilascio di sostanze altamente inquinanti, alcune risalenti al Pleistocene. Ad annunciarlo, in uno studio pubblicato sulla BBC sono gli studiosi del Woods Hole Research Center, in Massachusetts. La ricerca ha dimostrato come gli strati perennemente congelati stiano scomparendo a ritmo […]

» Read more
1 2 3