Le sculacciate non migliorano il comportamento dei bambini, ma ne aumentano l’aggressività

Prove chiare dei problemi causati dalle punizioni fisiche in uno studio pubblicato su The Lancet: “Pratiche che non solo non educano, ma nel tempo si rivelano dannose per lo sviluppo e il benessere dei bambini e sculacciate e, più in generale, le punizioni fisiche, non migliorano il comportamento dei bambini. Anzi, lo peggiorano, causando una serie di problemi nelle interazioni […]

» Read more

Studio scopre cosa è successo nel primo microsecondo del Big Bang

I ricercatori dell’Università di Copenaghen hanno studiato cosa è successo a un tipo specifico di plasma – la prima materia ad esistere – durante il primo microsecondo del Big Bang. Le sua scoperta fornisce un pezzo del puzzle sull’evoluzione dell’universo, come lo conosciamo oggi. Circa 14 miliardi di anni fa, il nostro universo è passato da estremamente caldo e denso a […]

» Read more

Il video delle balene che si abbracciano commuove il mondo

Come due anime che si stringono l’una all’altra, due balene ad alto rischio estinzione sono protagoniste di un video toccante che ha fatto il giro del mondo. Le immagini, catturate da un drone nella baia di Cape Cod, nell’Oceano Atlantico, mostrano i due cetacei nuotare fianco a fianco, e scambiarsi quello che sembra un abbraccio con le loro pinne. Le due balene che si abbracciano […]

» Read more

«Gli Alieni? Molto simili a noi, lo dice l’evoluzione»

Se mai un giorno troveremo altre forme di vita nell’universo, potrebbero essere così differenti da noi, così sorprendenti, da non essere nemmeno riconoscibili. Ê l’opinione della maggior parte degli studiosi, convinti che la biodiversità sperimentata sul piccolissimo pianeta chiamato Terra non sia che l’indice di una incredibile molteplicità di potenziali forme biologiche riscontrabili in miliardi di altri mondi ancora sconosciuti. Ma c’è anche qualche […]

» Read more

Perché i grandi animali marini nuotano in tondo e a spirale?

Confermato un comportamento comune a tartarughe, squali e cetacei che potrebbe avere spiegazioni diverse Con lo sviluppo della tecnologia di biologging, è diventato possibile indagare il percorso di movimento tridimensionale degli animali marini su una scala spazio-temporale in metri e secondi. Lo studio “Similar circling movements observed across marine megafauna taxa”, pubblicato su iScience da un team di ricercatori giapponesi, francesi, statunitensi e italiani (Paolo […]

» Read more

Il lockdown ha portato a un aumento dei disturbi alimentari

Lo indicano i risultati di uno studio inglese che ha esaminato l’impatto delle restrizioni introdotte nella prima ondata di Covid-19 su comportamenti e abitudini alimentari. Il lockdown per contrastare la diffusione del coronavirus ha inciso fortemente sull’insorgenza e la riacutizzazione dei disturbi alimentari. Lo evidenziano i risultati di un nuovo studio pubblicato sulla rivista Psychiatry Research da un team di […]

» Read more

Clima, la circolazione nell’Oceano Atlantico si indebolisce: l’Europa rischia inverni più rigidi, ondate di calore e siccità

Focus sull’Atlantic Meridional Overturning Circulation: un ulteriore indebolimento dell’AMOC potrebbe provocare inverni più intensi e un aumento di ondate di calore e siccità in tutta Europa Le correnti marine dell’Atlantic Meridional Overturning Circulation (AMOC) sono vitali nel trasporto del calore dai tropici all’emisfero settentrionale, ma una nuova ricerca suggerisce che il cambiamento climatico potrebbe mettere fuori gioco l’AMOC molto prima di quanto previsto: ciò potrebbe […]

» Read more

L’incredibile bioluminescenza di un piccolo mammifero africano

La Pedetes capensis emette una curiosa bioluminescenza ricco di sfumature di rosa, rosso e arancio. Un team di ricercatori ha scoperto come la pelliccia di piccoli mammiferi notturni africani si illumini al buio quando viene proiettata la luce ultravioletta. Il fenomeno è stato registrato nelle lepri saltatrici cafra: la ‘Pedetes capensis’, che vive nell’Africa meridionale, e la ‘Pedetes surdaster’, che vive in Kenya e Tanzania, […]

» Read more

Quando muore un grande scienziato. La scomparsa del premio Nobel Paul J. Crutzen, l’inventore dell’Antropocene

Ha studiato le cause del buco nello strato di ozono e l’impatto dell’umanità sul pianeta e il clima A 87 anni, è deceduto, dopo diversi anni di malattia, Paul J. Crutzen. Nato nei Paesi Bassi, è stato direttore dal 1980 al 2000 del dipartimento di chimica atmosferica del Max-Planck-Institut für Chemie. Insieme a Mario J. Molina e F. Sherwood Rowland ha ricevuto […]

» Read more

I canguri possono “parlare” con lo sguardo con gli esseri umani

Una comunicazione intenzionale che si credeva riservata agli animali domestici Secondo lo studio “Kangaroos display gazing and gaze alternations during an unsolvable problem task”, pubblicato su Biology Letters da Alan McElligott dell’università di Roehampton, Kristine O’Keeffe dell’Underwater Research Group of New South Wales e Alexandra  Green dell’università di Sydney, «Gli animali che non sono mai stati addomesticati, come i canguri, possono comunicare intenzionalmente con […]

» Read more
1 2 3 4 13