Super dispositivo potrebbe creare ossigeno su Marte e”cancellare” i cambiamenti climatici sulla Terra

Un team di ricerca del California Institute of Technology ha creato un dispositivo sperimentale – simile a un mini acceleratore di particelle – in grado di produrre ossigeno da molecole di anidride carbonica. Al momento la sua resa è molto limitata, ma in futuro la tecnologia potrebbe permettere la produzione di ossigeno molecolare su Marte ed eliminare la CO2 dall’atmosfera, […]

» Read more

Terra interiore? Gli scienziati trovano montagne e pianure a 660 chilometri sotto la superficie terrestre

A scuola, abbiamo imparato che la Terra sia divisa in tre strati, che sono la corteccia, il mantello e il nucleo, che a sua volta è diviso in un nucleo interno ed esterno. Uno schema di base accurato, ma che tuttavia lascia fuori altri strati più sottili che gli scienziati stanno ora iniziando a identificare nel profondo interno del nostro […]

» Read more

Marte, scoperta storica: nell’acqua del Pianeta Rosso c’è abbastanza ossigeno per ospitare la vita

Astronomia, uno studio del Caltech ha rilevato che nell’acqua salata che si trova nel sottosuolo di Marte c’è ossigeno sufficiente per ospitare varie forme di vita

» Read more

C’è un pianeta gigantesco che vaga nel nostro quartiere galattico.

pianeta gigantesco

Gli astronomi hanno scoperto un pianeta gigantesco  vagabondo con un campo magnetico estremamente forte  nel nostro quartiere galattico, a soli 20 anni luce dalla Terra. Il rilevamento è stato effettuato con il radiotelescopio Very Large Array (VLA, New Mexico, USA), che segna il primo oggetto di massa planetario rivelato dal radiotelescopio.

» Read more

Stephen Hawking ha scritto un documento scientifico due settimane prima di morire, e potrebbe condurre alla scoperta di universi paralleli

A pochi giorni dalla sua morte, divulgato l’ultimo lavoro dello scienziato, che dimostra come potremmo trovare altri universi oltre al nostro

» Read more

Marte, trovati tutti gli ingredienti per la vita

Carbonio, idrogeno, zolfo, azoto e fosforo: sono i cinque ingredienti fondamentali per la vita, individuati su Marte dal robot-laboratorio Curiosity della Nasa. I risultati, racchiusi in sei articoli scientifici pubblicati sulla prestigiosa rivista Science, sono stati presentati in una conferenza stampa organizzata a San Francisco, nel convegno dell’Unione Geologica Americana. Nessuna prova diretta dell’esistenza di alieni sul pianeta rosso, sia chiaro, ma un primo piccolo passo che […]

» Read more

E’ UFFICIALE: LA SONDA DELLA NASA VOYAGER 1 HA RAGGIUNTO LO SPAZIO INTERSTELLARE

Una grande notizia è stata pubblicata in queste ultime ore su sito della NASA: è ufficiale, la sonda Voyager 1 è il primo veicolo spaziale costruito dall’uomo ad aver raggiunto lo spazio interstellare. La sonda, lanciata 36 anni fa, ora si trova a 19 miliardi di chilometri dal nostro Sole, nello spazio profondo. Dopo una serie di notizie contrastanti, dati nuovi ed inaspettati […]

» Read more

MARTE: UN ANTICO DELTA E UN VASTO OCEANO DI MILIARDI DI ANNI FA

Studiando i dati e le foto orbitali della sonda della NASA Mars Reconnaissance Orbiter (MRO), gli scienziati hanno individuato ulteriori prove di un vasto oceano che avrebbe coperto gran parte della superficie di Marte miliardi di anni fa. Secondo la ricerca, le immagini mostrerebbero l’evidenza del delta di un antico fiume che alimentava con le sue acque un vasto oceano, esteso su oltre un terzo della superficie […]

» Read more

In principio era il manganese (poi fu l’ossigeno)

Per la maggior parte degli esseri viventi, l’ossigeno è necessario alla sopravvivenza. Ma l’atmosfera del pianeta non ha sempre contenuto questo elemento, e uno dei misteri più profondi della scienza riguarda come e quando abbia avuto inizio la fotosintesi clorofilliana, il processo responsabile della produzione d’ossigeno sulla Terra attraverso la scissione delle molecole d’acqua, la fotolisi. Un gruppo di geobiologi del […]

» Read more

IL GRANDE URAGANO NELL’ESAGONO DI SATURNO OSSERVATO NEL VISIBILE DALLA SONDA DELLA NASA CASSINI

La sonda della NASA Cassini ha fornito le prime immagini nelle lunghezze d’onda del visibile del grande uragano che infuria sul polo nord di Saturno. Le foto e i video mostrano un occhio del ciclone largo 2.000 chilometri, 20 volte più grande rispetto all’occhio medio dei cicloni terrestri: sottili nubi luminose sul bordo più esterno viaggiano a 150 metri al secondo e altri vortici ruotano all’interno […]

» Read more
1 2