Marte, trovati tutti gli ingredienti per la vita

Carbonio, idrogeno, zolfo, azoto e fosforo: sono i cinque ingredienti fondamentali per la vita, individuati su Marte dal robot-laboratorio Curiosity della Nasa. I risultati, racchiusi in sei articoli scientifici pubblicati sulla prestigiosa rivista Science, sono stati presentati in una conferenza stampa organizzata a San Francisco, nel convegno dell’Unione Geologica Americana.

Nessuna prova diretta dell’esistenza di alieni sul pianeta rosso, sia chiaro, ma un primo piccolo passo che rafforza l’ipotesi che su Marte possano abitare batteri molto semplici come quelli chemiolitoautotrofi, capaci di trarre energia dai minerali.

Loading...

Nessuna traccia di metano, invece. Anche se di recente una ricerca condottadal Max Planck Institute for Chemistry, in collaborazione con le Università di Utrecht e di Edimburgo, aveva rivelato come la presenza del gas non fosse una garanzia alla presenza di vita.

I cinque elementi sono risultati essere imprigionati nelle rocce sedimentarie della zona del cratere Gale chiamata Yellowknife Bay, e raccontano la storia di un lago esistito molto a lungo, con acque con un grado di acidità relativamente neutro e una bassa salinità. Le rocce, datate 4,1 miliardi di anni ed etichettate come “John Klein” e “Cumberland”, sono state analizzate da un gruppo dell’Istituto di Scienze Planetarie di Tucson, guidato da David Vaniman.

Le nuove indagini hanno dunque dimostrano che le rocce hanno continuato ad evolversi fino al più recente periodo Esperiano, compreso fra circa 3.500 e 1.800 milioni di anni fa. “Siamo in grado di dimostrare che il cratere Gale ospitava un antico lago con caratteristiche adeguate a supportare una biosfera marziana basata su chemiolitoautotrofi”, ha scritto su Science John Grotzinger, del California Institute of Technology (Caltech).

A fargli eco Sanjeev Gupta, dell’Imperial College di Londra: “Non abbiamo trovato segni di una vita antica su Marte, ma abbiamo scoperto che il cratere Gale può avere ospitato un lago che almeno una volta nella sua storia potrebbe essere stato un ambiente favorevole per la vita microbica, miliardi di anni fa“.

Di Capablanca

Fonte:http://www.nextme.it/scienza/universo/6792-c-e-vita-su-marte

 

nuovo-logo-paginaRicordo ai visitatori di pianetablu news che su facebook è stata creata la pagina pianeta blu in cui vengono riportati gli articoli di pianetablu news ed anche altre notizie.Se la pagina è di vostro gradimento cliccate in alto a destra sul bottone mi piace e fatela conoscere anche ai vostri amici per aiutarla a farla crescere. Ecco il link della pagina: Pianeta blu   -Pianetablunews lo trovate anche su su twitter

 

 

Beautiful exotic planet earthRicordo che pianeta blu news su facebook ha una nuova pagina da un po di tempo Beautiful exotic planet earth. La sola intenzione di questa nuova pagina è quella di mostrare quanto sia incredibilmente bello il nostro pianeta attraverso foto ,video di animali e piante o paesaggi esotici,con qualche descrizione anche sulla gastronomia.Ecco il link della pagina: Beautiful exotic planet earth
Ti è piaciuto l’articolo? condividilo anche tu sui social, clicca!
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.