ECCO COME LA NATURA E IL TEMPO NASCONDONO L’ABBANDONO DELLA ZONA DI FUKUSHIMA (FOTOGALLERY)

Le incredibili immagini scattate dal fotografo Arkadiusz Podniesinski Redazione Blue Planet Heart Tratto da Alerta Roja Sono davvero incredibili e a loro modo ricche di fascino le immagini scattate dal fotografoArkadiusz Podniesinski nei dintorni della centrale di Fukushima, dove nel 2011 è avvenuto il disastro nucleare che è stato il peggior incidente dopo quello di chernobyl nel 1986.

» Read more

Gli extraterrestri sono tra noi e vivono nel sarcofago di Chernobyl

La fantascienza si è sforzata, in innumerevoli libri, film e fumetti, di tracciare il ritratto di possibili extraterrestri ed ora Faceebook pullula di gruppi che credono che gli extraterrestri siano tra noi o che l’umanità sia il frutto di un esperimento genetico di una civiltà extraterrestre superiore. Ma la realtà, come accade molto spesso, rischia di superare le fantasie e […]

» Read more

Chernobyl, come la natura si adatta alle radiazioni

Chernobyl, 28 anni dopo: dieci giorni trascorsi a Novoshepelychi, in Ucraina, sottopongono un essere umano agli stessi livelli di radiazioni che un abitante degli Stati Uniti riceve in un anno. “Questi livelli di esposizione cronica sono al di sopra di quanto la maggior parte delle specie potrebbe tollerare senza mostrare sintomi, sia in termini di aspettativa di vita che di […]

» Read more

Chernobyl, il mistero degli alberi ‘zombie’

Quasi 30 anni fa, l’attenzione del mondo è stata concentrata sulla catastrofe di Chernobyl, quando la centrale nucleare ucraina esplose causando uno dei peggiori disastri nucleari della storia. Il mondo è andato avanti da quel 26 aprile del 1986, ma a Chernobyl, una cosa non è cambiata molto: la vegetazione. Alberi, piante e foglie morte presso il sito contaminato non […]

» Read more

A Chernobyl trent’anni dopo: malati anche microbi, funghi e insetti

di Umberto Mazzantini Quasi 30 anni sono passati dall’immane disastro nucleare di Chernobyl e gli effetti di quella catastrofe, che 3 anni fa si sono rivisti a Fukushima Daiichi dopo il grande terremoto/tsunami del Giappone orientale, si sentono ancora oggi. L’area di esclusione intorno all’epicentro di Chernobyl non è (non dovrebbe) essere abitata da esseri umani, ma la natura ha occupato […]

» Read more

I dieci luoghi più tossici della Terra

Il Blacksmith Institute e la Croce Verde Svizzera hanno stilato la classifica dei dieci luoghi più tossici della Terra. Eccoli

» Read more

Benvenuti a Pripyat: 29 anni dopo l’uomo

  Fonte:portalemisteri.altervista.org     Lupi che sopravvivono mangiando cani, rondini albine, gatte che non riescono più a partorire cuccioli maschi. A ventuno anni di distanza da quel 26 aprile che sconvolse il mondo, la natura si riappropria del territorio di Chernobyl. E lo fa in modo inquietante, perché tale è stato il destino di questa cittadina al confine con la Bielorussia, […]

» Read more
1 2