Chernobyl, come la natura si adatta alle radiazioni

Chernobyl, 28 anni dopo: dieci giorni trascorsi a Novoshepelychi, in Ucraina, sottopongono un essere umano agli stessi livelli di radiazioni che un abitante degli Stati Uniti riceve in un anno. “Questi livelli di esposizione cronica sono al di sopra di quanto la maggior parte delle specie potrebbe tollerare senza mostrare sintomi, sia in termini di aspettativa di vita che di […]

» Read more

FOTOSINTESI: POSSIBILE SU MARTE

Nonostante il Pianeta Rosso sia da tempo nel nostro immaginario e nei nostri sogni, poterci vivere allo stato attuale sarebbe tutt’altro discorso: l’essere umano dovrebbe fare i conti con sbalzi termici, tempeste di sabbia e un bel po’ di radiazioni. Fattibile con il supporto della tecnologia ma non certo semplice. Il micromondo ha già abbondantemente dimostrato una resistenza a condizioni di vita […]

» Read more
1 2 3