Intrappolati e soli: potrebbe esserci un motivo inquietante per cui gli alieni non hanno mai preso contatto

È un vecchio enigma. Data l’alta probabilità che la vita sia là fuori in un universo incredibilmente enorme, perché non abbiamo ricevuto alcun contatto? Le spiegazioni vanno dall’improbabile (non ci sono affatto alieni) al terrificante (i lampi di raggi gamma che spazzano via le civiltà sono troppo frequenti per consentire alla vita complessa di svilupparsi e entrare in contatto con altri […]

» Read more

Marte: l’acqua non scomparve una sola volta

Il viaggio di Curiosity lungo le pendici del monte marziano Sharp, nel cratere di Gale, ha portato all’osservazione di un dettaglio che rivoluzionerebbe le conoscenze sulla transizione da pianeta umido ad arido avvenuta circa 3.5 miliardi di anni fa: il rover Nasa ha identificato prove di un’alternanza – non dunque di un passaggio netto – fra le due condizioni per […]

» Read more

Marte: una strana roccia ‘bluastra’ incuriosisce gli scienziati della NASA

La pietra, la cui origine per ora rimane poco chiara, presenta una serie di aree luminose sulla superficie. La NASA ha appena pubblicato un’immagine di una curiosa pietra scoperta dal rover Perseverance, che da febbraio studia la superficie del pianeta rosso alla ricerca di segni di vita passata. “Mentre il drone si sta preparando per prendere il volo – ha scritto la […]

» Read more

Spazio: scoperte ‘correnti oceaniche’ nelle profondità di Encelado

Il satellite di Saturno nasconde un vasto oceano riscaldato in profondità dal nucleo del satellite. Nel 2014 la sonda Cassini della NASA ha scoperto le tracce di un grande oceano nelle profondità di Encelado con getti di acqua eruttati nello spazio attraverso dei geyser prodotti attraverso delle fessure nel ghiaccio al polo sud. La presenza del ”liquido blu” rende il piccolo satellite […]

» Read more

Sembra che ci sia un enorme pezzo di un antico pianeta sepolto all’interno della Terra

Ci sono due bolle giganti di materiale denso nelle profondità inferiori del mantello terrestre sotto l’Africa occidentale e l’Oceano Pacifico. Larghe migliaia di chilometri, le bolle sono state uno dei segreti meglio custoditi del pianeta e hanno sconcertato gli scienziati per decenni. Ora, ci sono prove crescenti che le bolle potrebbero essere i resti di un antico protopianeta chiamato Theia caduto […]

» Read more

Astronomia, a caccia di vita nel Sistema Solare: un violento impatto su Titano potrebbe avere creato l’ambiente “ideale”

Perché il più grande cratere su Titano, satellite naturale di Saturno, potrebbe essere la culla perfetta per la vita Secondo un’ipotesi avanzata da un team dell’Università di Campinas, presentata durante la Lunar and Planetary Science Conference, il più grande cratere su Titano, satellite naturale di Saturno, potrebbe essere la culla perfetta per la vita.Gli scienziati hanno eseguito una serie di simulazioni per […]

» Read more

L’articolo di una rivista scientifica afferma che è possibile viaggiare più velocemente della luce

Un nuovo studio afferma che la tecnologia “space warp” – un meccanismo reso popolare da “Star Trek” che consentirebbe viaggi più veloci della luce (MRQL) – potrebbe essere più praticabile di quanto si pensasse in precedenza. Il dottor Erik Lentz, astrofisico presso l’Università di Göttingen in Germania, ha pubblicato un articolo sulla rivista Classical and Quantum Gravity affermando che la velocità MRQL […]

» Read more

Svelato il mistero di Oumuamua, l’oggetto interstellare che aveva raggiunto il Sistema Solare?

Un mistero cosmico. Arrivato da chissà dove, scomparso in direzione dello spazio profondo, nella sua fugace apparizione nel sistema solare nell’ottobre 2017, Oumuamua ha lasciato insoluti molti interrogativi riguardo la sua origine e la sua reale natura. Non solo: il bizzarro oggetto dalla forma stranamente piatta e allungata e dalla traiettoria altrettanto anomala ha aperto anche una querelle tra gli astrofisici divisi dalle diverse […]

» Read more

L’enigma dell’acqua su Marte: il Pianeta Rosso potrebbe nascondere oceani nella crosta

Gli scienziati hanno scoperto che gran parte dell’acqua che Marte ospitava in passato potrebbe essere rimasta nascosta nella crosta del Pianeta Rosso Oceani d’acqua potrebbero essere rimasti sepolti nella crosta di Marte e non essere andati del tutto persi nello Spazio come si è a lungo ritenuto, secondo un nuovo studio.In precedenza si era scoperto che una volta Marte ospitava molta acqua, in quantità tale da […]

» Read more

Gli scienziati osservano il primo uragano spaziale sopra la Terra

Gli astrofisici avevano precedentemente rilevato uragani spaziali nelle atmosfere inferiori di Giove, Marte e Saturno e persino sul Sole, ma dubitavano che un evento simile potesse verificarsi nell’atmosfera superiore della nostra Terra. Un team internazionale di scienziati guidato da ricercatori dell’Università di Shandong in Cina ha osservato il primo uragano spaziale mai visto sopra la Terra, una scoperta che hanno […]

» Read more
1 2 3 4 5 98