La galassia più luminosa dell’Universo si trova a 12,5 miliardi di anni luce

Si chiama WISE J224607.57-052635.0 ed è una galassia remota la cui luminosità record è pari a quella prodotta da 300 trilioni di Soli. E’ stata scoperta dal satellite della NASA WISE e appartiene ad una nuova classe di oggetti denominati galassie ultra luminose all’infrarosso. Secondo gli autori di questo studio, pubblicato su Astrophysical Journal, l’oggetto super brillante potrebbe contenere nel […]

» Read more

Scoperto il più brillante quasar mai scoperto nell’universo primordiale alimentato da un mostruoso buco nero

SDSS J0100 + 2802 è il più brillante quasar mai scoperto nell’universo primordiale, alimentato da un buco nero di ben 12 miliardi di masse solari, il più massiccio finora noto in epoche così remote. Il risultato è stato raggiunto da un team internazionale di astronomi guidato dal cinese Xue-Bing Wu grazie anche alle osservazioni condotte con il Large Binocular Telescope […]

» Read more

sei immagini mozzafiato dall’album fotografico di chandra

L’archivio di questo importante osservatorio spaziale lanciato nel 1999 è stato riaperto di nuovo. Queste sono solo sei delle centinaia di immagini create dai ricercatori unendo i dati ai raggi X di Chandra con quelli in luce visibile e agli infrarossi di altri telescopi.Di Eleonora Ferroni Chandra è uno dei tre grandi telescopi orbitanti della NASA ancora attivi, con Hubble […]

» Read more

Osservato un evento eccezionale nei dintorni del buco nero Mrk 335: LA CORONA È SCIVOLATA VERSO IL BUCO NERO

Osservato dal telescopio spaziale NuSTAR della NASA un evento raro ed eccezionale nei dintorni di un buco nero supermassiccio, Mrk 335: nel giro di pochi giorni la corona si è spostata, avvicinandosi all’orizzonte degli eventi. Fra gli autori dello studio, Guido Risaliti dell’INAF di Arcet. Di Marco Malaspina.

» Read more

Risolto l’enigma del misterioso ‘buco nero’ apparso in Siberia

La sua apparizione improvvisa ha sorpreso il mondo, e a pochi giorni di distanza dal suo avvistamento è ancora al centro dell’interesse globale. Si tratta di un “buco nero” nelle remote terre siberiane, un cratere di circa 80 metri comparso misteriosamente nella Penisola Yamal. Dopo varie speculazioni sulla sua natura, qualcuna di stampo scientifico (il luogo di atterraggio di un […]

» Read more

C’è un portale spazio-temporale al centro della Via Lattea?

Il centro della nostra galassia, la Via Lattea, è relativamente piccolo, tuttavia contiene un incredibilmente denso e massiccio oggetto, Sagittarius A*. Scoperto nel 1974, secondo la maggior parte degli astronomi e astrofisici si tratta di un super – massiccio buco nero. Ma vi è anche la possibilità di una spiegazione alternativa: Sagittarius A* potrebbe anche essere un cosiddetto “wormhole” e […]

» Read more

Stelle simili al sole inspiegabilmente in fuga a ipervelocità dalla Via Lattea

Scoperto una nuova sorprendente classe di stelle iperveloci, astri solitari che si muovono in maniera talmente veloce da poter sfuggire all’abbraccio gravitazionale della Via Lattea. Contrariamente alle giganti blu osservate in precedenza, sono stelle simili al Sole e non provengono dal centro galattico.Di Stefano Parisini.

» Read more
1 2 3