Perché se hai più di 35 anni dovresti fare il test per il diabete

A sottolineare l’importanza della diagnosi precoce è la task force dei servizi preventivi degli Stati Uniti che ha raccomandato lo screening per il diabete a partire dai 35 anni per tutti coloro che sono in sovrappeso o in una condizione di obesità. 35 anni: è questa l’età a partire dalla quale il test per il diabete di tipo 2 (la […]

» Read more

Come si predice l’infarto (e come si evita), basta un semplice esame del sangue

Al via la fase due di un nuovo studio multicentrico per predire il rischio di infarto associando i dati TAC a quelli di biomarcatori presenti nel sangue l Centro Cardiologico Monzino apre la seconda fase del reclutamento dello studio INTESTRAT-CAD, che permetterà di predire se una persona con aterosclerosi svilupperà un infarto miocardico acuto, sulla base dei risultati di una TAC coronarica e di un […]

» Read more

Munchie il gatto affetto da nanismo sarà per sempre come un cucciolo

Munchie è un gatto di 7 mesi delle dimensioni di un piccolo gattino. Pesa solo circa 1,7 kg e non diventerà più grande a causa della sua rara condizione chiamata ipoparatiroidismo, che è stata diagnosticata in un solo altro gattino in tutto il mondo. Tuttavia, ciò non gli impedisce di far sorridere la gente di quanto sia adorabile! Maggiori informazioni: Instagram Crediti immagine: minature_munchie […]

» Read more

Come Aumentare il Colesterolo Buono e Ridurre il Colesterolo Cattivo

Secondo la Medical School di Harvard, diminuire il colesterolo cattivo del 10% può ridurre la probabilità di un attacco cardiaco o di infarto del 20%. Il colesterolo cattivo può raccogliersi sulle pareti delle arterie e provocare ostruzioni, che possono portare a malattie cardiache. Con la disciplina, puoi prendere delle misure per elevare il tuo colesterolo buono HDL e ridurre il […]

» Read more

Per scoprire l’età biologica è sufficiente da oggi un esame del sangue

Da oggi per scoprire la propria età biologica potrebbe essere sufficiente un esame del sangue. Un gruppo di ricercatori coordinati dall’Università della California di San Diego (Usa) ha, infatti, scoperto che una particolare modificazione del Dna, rilevabile proprio con un esame del sangue, è un indicatore molto affidabile dell’invecchiamento di geni e molecole. Il metodo, testato su 656 individui tra i 19 e […]

» Read more