Rifiuti nucleari trasformati in batterie di diamanti,si ricaricano entro l’anno 7746

Fisici e chimici presso l’Università di Bristol, nel Regno Unito, hanno trovato un modo per convertire migliaia di tonnellate di scorie nucleari in batterie di diamanti che possono generare una piccola corrente elettrica per migliaia di anni . “Non ci sono parti in movimento coinvolte, non viene generata nessuna radiazione e non è richiesta  manutenzione, la generazione di energia elettrica […]

» Read more

Antiche catastrofiche tempeste solari.Le tracce nei ghiacci di Groelandia e Antartide

Ricercatori delle Università svedesi di Lund e Uppsala hanno pubblicato oggi uno studio su Nature Communications che dimostrerebbe come più di mille anni fa la Terra fu colpita da due tempeste solari di enormi proporzioni, ben più potenti dei fenomeni che si sono potuti misurare fino ad oggi. Le evidenze provengono dalle analisi dei carotaggi effettuati sui ghiacci di Groenlandia […]

» Read more

C’ERA VITA SUL PIANETA ROSSO?SUL METEORITE CADUTO IN MAROCCO NEL 2011 TROVATO CARBONIO ORGANICO

Un gruppo di ricercatori ritiene di aver trovato materia di origine biologica sui campioni del meteorite marziano caduto in Marocco nel 2011. Si tratta di carbonio derivante, probabilmente, da liquidi penetrati all’interno della roccia madre a basse temperature prima di staccarsi da Marte. Di Eleonora Ferroni.  

» Read more

Gli alberi antichi crescono più velocemente di quelli giovani

Si tratta di una scoperta che ribalta una convinzione radicata in profondità, in molti sensi, ovvero l’idea che gli alberi più grandi e antichi non siano più produttivi. E no, non stiamo parlando degli Ent che semmai invecchiando rallentano (ma solo quando parlano). Gli scienziati hanno infatti scoperto che per molte specie di alberi avviene esattamente il contrario, e gli individui più […]

» Read more

Uno studio sui primordi di Marte: l’acqua scaldata dal metano

La presenza di acqua, anche allo stato liquido, nel passato del pianeta rosso sembra confermata dalla presenza di tracce geologiche. Ma come poteva convivere con la bassa temperatura di Marte e la sua atmosfera rarefatta? Lo spiegano ricercatori in scienze geologiche della Brown University in uno studio su PNAS.

» Read more

Il 3 Dicembre verrà resa nota la scoperta di curiosity:vediamo alcune ipotesi sulla presunta scoperta storica

Il rover Curiosity avrebbe effettuato una scoperta molto importante sul Pianeta Rosso – ma gli scienziati tacciono su quella che sarebbe una notizia da scrivere negli annali. Abbiamo parlato a sommi capi del contesto in cui è nata questa serie di voci, ma in attesa che il 3 Dicembre in California sia sciolto il nodo, proviamo a capire quali sono le scoperte più verosimili […]

» Read more
1 2