UNA NUOVA ERA ASTRONOMICA INAUGURATA DAI RISULTATI DEL TELESCOPIO SPAZIALE NASA KEPLER

Gli scienziati di tutto il mondo si sono riuniti questa settimana presso l’Ames Research Center di Moffett Field, in California, per discutere dei grandi risultati del telescopio spaziale della NASA Kepler: la scoperta di 833 nuovi pianeti candidati di cui 104, sarebbero i nuovi e strani mondi che potrebbero ospitare la vita. Dei 104 pianeti identificati, 10 sono più piccoli della Terra e orbitano nella zona abitabile della loro stella, dove […]

» Read more

UN MONDO DI LAVA È IL PIANETA EXTRASOLARE ROCCIOSO PIÙ SIMILE ALLA TERRA

Gli astronomi hanno scoperto il primo pianeta extrasolare con dimensioni e composizione simili alla Terra: si tratta di Kepler-78b. Anche se è un pianeta roccioso, però, le somiglianze con la Terra finiscono qui: ruota intorno alla sua stella in 8,5 ore e questo lo rende un mondo in fiamme non adatto alla vita come noi la conosciamo.

» Read more

La NASA lancia Oscaar, esopianeti fai da te

Un software che permetterà ad amatori, studenti e professori universitari di contribuire alla ricerca di pianeti extrasolari, cercando segni del loro transito davanti a stelle lontane. Una versione domestica di Kepler, insomma. Basta scaricare il programma da internet, installarlo su un computer collegato a un telescopio e cominciare la ricerca.

» Read more

Dopo la fine di Kepler: la caccia agli esopianeti continua,arriva Gaia

In un articolo su La Stampa, che pubblichiamo in contemporanea, il presidente dell’INAF Giovanni Bignami sottolinea come la fine della missione Kepler non rappresenti la fine della caccia agli esopianeti, come ipotizzato da qualche quotidiano, ma semplicemente un passaggio verso un futuro assai più ricco di scoperte, grazie anche a missioni come GAIA, prossima al lancio. È morto il re, […]

» Read more

13 modi per cercare alieni intelligenti

Dove sono tutti gli alieni? Avremmo dovuto essere sondati, sterminati, assimilati, infetti, invasi o rapiti? Il paradosso di Fermi riflette la mancanza di prove di altre  trasmissioni radio di civiltà intelligenti nell’universo. Di tutte le stelle e tutte le galassie del cosmo, com’è possibile che nessuna  razza aliena intelligente si sia presa la briga di contattarci? In entrambi i casi siamo in una lista interstellare, o noi […]

» Read more

Un nuovo metodo legato alla relatività.Einstein in cerca di esopianeti

Ricercatori dell’Università di Tel Aviv e dell’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics hanno elaborato una nuova tecnica per rilevare la presenza di esopianeti, senza avvalersi delle due tecnologie fin qui usate, la velocità radiale e l’effetto transito. La nuova metodologia si basa su alcuni aspetti della Teoria della Relatività.

» Read more

SCOPERTI DUE PIANETI EXTRASOLARI GEMELLI DELLA TERRA: POTREBBERO OSPITARE LA VITA

Questo potrebbe essere uno dei momenti più emozionanti nella ricerca degli esopianeti: un team internazionale di scienziati analizzando i dati della sonda della NASA Kepler, ha scoperto un sistema planetario con due piccoli pianeti probabilmente rocciosi, che orbitano all’interno della zona abitabile della loro stella. Uno di loro è probabilmente molto simile alla Terra. La stella Kepler-62 è un po’ più fredda e un po’ più piccola del nostro […]

» Read more

Misteriosi oggetti super-densi potrebbero essere pianeti

Come spesso accade in ambito scientifico, quando si realizza uno strumento per ottenere risposte ad alcune delle domande più affascinanti dell’universo, non si fa altro che sollevare nuovi interrogativi, sempre più misteriosi, circa la natura dello spazio che ci circonda. E’ il caso di Kepler, lanciato per svelare alcuni segreti del cosmo ma che contemporaneamente ha sollevato nuove questioni, come […]

» Read more

Scoperto il più piccolo esopianeta mai osservato: Kepler-37B,grande come la Luna

Scoperto, grazie al satellite Kepler, il più piccolo esopianeta mai osservato. E’ più piccolo di Mercurio e poco più grande della Luna, e orbita attorno alla stella Kepler-37 assieme a due fratelli maggiori. La famiglia dei pianeti extrasolari conosciuti cresce in continuazione, soprattutto grazie al satellite della NASA Kepler. Ma quello descritto su Nature di questa settimana da Thomas Barcly […]

» Read more
1 2 3 4