Cosa ha distrutto l’atmosfera di Marte per renderlo un pianeta senza vita? Gli scienziati hanno scoperto la risposta

Quattro miliardi di anni fa, Marte aveva un’atmosfera, gli oceani e forse anche la vita microbica. Guarda il video per capire cosa gli è successo!

La Terra potrebbe diventare una specie di Marte se le radiazioni del Sole dovessero penetrare nella nostra atmosfera?

Nel video puoi capire perché è stato Marte a perdere la sua presenza.

Loading...

L’atmosfera è uno strato di gas che si forma attorno a un corpo celeste grazie all’attrazione della gravità. Ecco perché alcuni pianeti formati principalmente da gas hanno atmosfere molto profonde, come Giove o Saturno.

Sul nostro pianeta Terra, l’atmosfera protegge la vita su molti livelli diversi : agisce come uno scudo protettivo contro i meteoriti; regola la differenza di temperatura tra giorno e notte; e assorbe la radiazione solare ultravioletta.

 

Proprietà dell’atmosfera terrestre. Fotografia: NASA

L’atmosfera è divisa in diversi strati , ciascuno formato da una diversa composizione chimica in perfetto equilibrio . Tuttavia, l’attività incontrollata degli esseri umani ha finito per influenzare i diversi strati atmosferici.

L’esempio più noto è il buco nello strato di ozono , la cui composizione chimica è fondamentale per assorbire i pericolosi raggi ultravioletti. Il CFC chimica (clorofluorocarburi) utilizzato in prodotti di refrigerazione, materiali di aerosol o imballaggio distruggono l’ozono e ci vogliono decenni per scomparire dall’atmosfera.

Senza lo strato di ozono, la radiazione solare ultravioletta interferisce con il processo di fotosintesi, influenza la crescita del fitoplancton oceanico, riduce la risposta del sistema immunitario, danneggia la pelle e compromette la visione.

via GIPHY

Precisamente è stata un’intensa radiazione solare e forti raffiche di vento solare che a poco a poco hanno messo fine all’atmosfera di Marte , fino a diventare un pianeta senza vita.

L’anno scorso la NASA ha pubblicato sulla rivista Science un’indagine basata sui dati raccolti dalla sonda spaziale MAVEN .

Questa ricerca verifica che nei primi miliardi di anni del nostro sistema solare, la radiazione di diverse giovani stelle come il sole distrusse la maggior parte dell’atmosfera di Marte , e di conseguenza i suoi oceani e la sua possibile vita microbica.

La sonda MAVEN ha analizzato i resti gassosi dell’atmosfera marziana . Grazie a questa analisi, la NASA ha dedotto che la maggior parte dell’argon è scomparso dall’atmosfera a causa del vento solare , poiché si tratta di un gas nobile che non reagisce ad altre sostanze chimiche.

Una volta scomparsi gli elementi che compongono l’atmosfera, le radiazioni solari hanno penetrato il pianeta e distrutto ogni traccia di vita .

osa rimane dell’atmosfera di Marte . Fotografia: NASA

Fortunatamente, il campo magnetico terrestre mantiene il vento solare a una grande distanza e quindi non interagisce direttamente con la nostra atmosfera. Tuttavia, il nostro pianeta potrebbe essere influenzato dalle radiazioni del Sole se la nostra atmosfera perde spessore.

Il trattato di Montreal del 1987 propone la riduzione della produzione e del consumo di sostanze che influenzano lo strato di ozono e molti paesi hanno già vietato l’uso di CFC .

Ma pensi che queste misure siano sufficienti?

Fonte: bioguia.doers.video 

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...