Lo yoga può rafforzare il cervello

Secondo un nuovo studio della University of California a Los Angeles, una routine settimanale di yoga e meditazione può rafforzare il cervello e aiutare a prevenire il declino mentale associato con l’invecchiamento.

studi precedenti

L’indebolimento della funzione mentale sembra essere inevitabile con l’avanzare dell’età. Tuttavia, è possibile rallentarlo e ridurlo cambiando il nostro modo di vivere e, in particolare, come ci muoviamo con i nostri corpi.

Precedenti studi hanno trovato che le persone che guidano, fanno allenamento con i pesi, ballano o fanno giardinaggio regolarmente, per esempio, hanno un minor rischio di sviluppare demenza rispetto alle persone che non sono fisicamente attivi.

Loading...

C’è anche una crescente evidenza che la combinazione di attività fisica e meditazione può migliorare i vantaggi di entrambe le attività.

In uno studio recente, per esempio, le persone con depressione che hanno meditato prima di eseguire un attività fisica mostrano maggiori miglioramenti nel loro stato d’animo rispetto alle persone che hanno fatto solo una di queste attività.

 

Una nuova ricerca

Ma molte persone non hanno la capacità fisica e il gusto per la corsa o altre attività vigorose.

Così per il nuovo studio, i ricercatori della University of California, insieme con altre istituzioni, hanno deciso di verificare se lo yoga, un’attività relativamente leggera potrebbe alterare il cervello della gente e rafforzare la loro capacità mentale.

Hanno reclutato 29 adulti di mezza età o più anziani che secondo i sondaggisti erano preoccupati per lo stato dei loro ricordi. In realtà, queste persone avevano decadimento cognitivo lieve, una condizione mentale che può essere un precursore di eventuali demenza.

I volontari sono stati sottoposti a scansioni cerebrali per scoprire come le diverse parti del cervello comunicano tra di loro.

 

Kundalini Yoga

I volontari sono stati divisi in due gruppi. Uno ha iniziato un programma di formazione del cervello che ha coinvolto un’ora alla settimana in aula e una serie di esercizi mentali volti a rafforzare la memoria, che le persone hanno dovuto praticare a casa per circa 15 minuti al giorno.

Altri praticavano yoga un’ora alla settimana. Nello studio, i ricercatori hanno scelto una pratica chiamata Kundalini Yoga, che coinvolge esercizi di respirazione e di meditazione, così come il movimento e pose. La scelta è dovuta in gran parte al fatto che le persone che erano  fuori forma o non hanno mai fatto yoga .

Il gruppo di yoga ha anche imparato un tipo di meditazione chiamato Kirtan Kriya, che coinvolge ripetendo una serie di suoni – mantra – in combinazione con i movimenti della mano. È stato chiesto di pensare in questo modo per 15 minuti ogni giorno in modo che il compromesso totale era equivalente in entrambi i gruppi.

Risultati

I volontari praticavano i loro programmi per 12 settimane. Poi sono tornati al laboratorio per un altro giro di test cognitivi e di una seconda scansione del cervello.

Tutti gli uomini e le donne hanno avuto una performance significativamente migliore nella maggior parte dei test. Ma solo coloro che avevano praticato lo yoga e la meditazione hanno mostrato un miglioramento nei loro stati d’animo – che ha segnato un valore più basso su una valutazione della depressione – e molto meglio in un test di memoria visuo-spaziale, importante per l’equilibrio della memoria , percezione della profondità e la capacità di riconoscere gli oggetti e navigare nel mondo.

 

Le scansioni del cervello di entrambi i gruppi hanno mostrato una maggiore comunicazione tra le parti del loro cervello coinvolta nella memoria e le competenze linguistiche. Coloro che hanno praticato lo yoga, però, avevano anche sviluppato di più la comunicazione tra le parti del cervello che controllano l’attenzione, suggerendo una maggiore capacità di concentrazione e di fare multitasking.

In effetti, lo yoga e la meditazione eguagliano e superato i benefici di 12 settimane di formazione del cervello. “Siamo stati un po ‘sorpresi dalla grandezza degli effetti”, ha detto il dottor Helen Lavretsky, un professore di psichiatria presso l’Università, che ha curato lo studio.

Come?

Come fisiologicamente yoga e meditazione hanno cambiato il cervello dei volontari è impossibile saperlo solo da questo studio.

Tuttavia, riduzioni di ormoni dello stress e dell’ansia possono aver giocato un ruolo importante dal momento che i partecipanti allo studio erano persone preoccupate per lo stato della loro mente.

Se altre forme di yoga e di meditazione o attività simili sono anche buoni per il cervello, è ancora un mistero. Ma ci può essere qualcosa particolarmente potente, secondo il Dr. Helen Lavretsky sulla combinazione di yoga con il tipo di meditazione praticata in questo studio, durante i quali le persone non erano completamente immobili -. Dato che il movimento aumenta i livelli di vari biochimici nei muscoli e cervello che sono associati con il miglioramento della salute. [ NYTimes ]

Fonte:www.hypescience.com

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook Pianetablunews e Beautiful exotic planet earth  € ed al nostro profilo su twitter.

Per l’€™iscrizione:passa il mouse sul tasto ti piace,aspetta due secondi si aprirà  un finestrella.

Clicca sul tasto €œMi piace € e poi su €œricevi notifiche per seguirci costantemente.

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

 Segui anche il nostro blog  tramite email per non perdere altri articoli, curiosità  e consigli!!

Ti è piaciuto l’€™articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.