Queste abitudini comuni possono danneggiare i reni senza che tu lo sappia

A volte per pura ignoranza, danneggiamo i nostri organi interni. Ad esempio, queste abitudini comuni possono danneggiare i reni anche se non lo sai.

Molte volte possiamo danneggiare i nostri organi per semplice ignoranza. Naturalmente, alcune abitudini comuni che sembrano innocue potrebbero non esserlo.

Loading...

Ad esempio, queste sono alcune cattive abitudini che possono danneggiare i reni senza che tu ne abbia la minima idea.

1. Trattenere l’urina troppo a lungo

Anche se può sembrare strano, trattenere l’urina troppo a lungo è una delle principali cause di problemi ai reni.

Il problema è che più a lungo l’urina rimane nel tuo corpo, più velocemente i batteri presenti in essa iniziano a moltiplicarsi. Questo è il motivo per cui a volte questo può portare a infezioni renali e danneggiare i reni.

2. Abuso di antidolorifici

Gli antidolorifici sono innocui in quantità moderate. Ma l’abuso di farmaci come l’ibuprofene o l’aspirina può portare a gravi problemi ai reni, portando anche a un’insufficienza totale.

Ciò accade perché questo tipo di medicinale riduce il flusso sanguigno ai reni e quindi riduce la loro funzione.

Per questo motivo non bisogna abusare di nessun tipo di medicinale: nemmeno antidolorifici.

3. Non bere abbastanza acqua

Una buona idratazione è essenziale affinché i reni producano urina ed eliminino il sodio e le tossine nel corpo attraverso di essa. Quindi, se non bevi abbastanza acqua, puoi avere calcoli renali e altri problemi.

Ricordati di bere 8 bicchieri d’acqua al giorno, che equivarrebbero a 1,5 o 2 litri.

4. Non dormire a sufficienza

Molte volte rinunciamo a ore di sonno per fare altre cose: lavorare di più, fare esercizio o semplicemente sfruttare la giornata per fare qualcosa che ci piace.

Tuttavia, un buon riposo notturno è fondamentale non solo per rimanere svegli durante il giorno, ma anche per ricaricare di energia tutto il tuo corpo.

Le ore di sonno sono essenziali per il corretto funzionamento di tutto il corpo, compresi i reni. La funzione renale è regolata e i tessuti si rinnovano solo durante il sonno. Quindi, se non dormi abbastanza, interrompi questo processo e aumenta il rischio di danni.

5. Stare seduti per troppo tempo

Stare seduti per lunghi periodi senza muoversi può aumentare il rischio di malattie renali del 30%. Questo perché stare fermi tutto il giorno peggiora la pressione sanguigna e rallenta il metabolismo.

Idealmente, se devi passare lunghe ore seduto, per lavoro o per qualche motivo, il resto del tempo cerca di condurre una vita meno sedentaria: fai attività fisica almeno 2 volte a settimana, e muoviti il ​​più possibile.

Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l’uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L’intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Foto di mohamed Hassan da Pixabay 

Fonte: Genial Gurú

Rocio Belén Suárez

Fonte: www.bioguia.com

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...