Brevettato reattore nucleare che potrebbe generare un trilione di watt

Salvatore Cezar Pais, lo stesso ingegnere che ha brevettato un superconduttore a temperatura ambiente per la Marina degli Stati Uniti, ha appena ricevuto il brevetto per un piccolo reattore a fusione nucleare in grado di generare ovunque tra un miliardo e un trilione di watt.

La notizia, data dal portale The Drive , non è stata ancora commentata dalla stessa Marina. Inoltre, non è chiaro quanto, semmai, del brevetto rappresenti davvero una tecnologia praticabile.

Scienziato pazzo

Apparentemente c’è un intero insieme di bizzarri brevetti assegnati alla Marina degli Stati Uniti su tecnologie radicali che potrebbero rivoluzionare il settore aerospaziale e l’intero modo in cui viviamo la nostra vita.

Loading...

Stiamo parlando di campi elettromagnetici ad alta energia utilizzati per creare strani nuovi metodi di propulsione aerospaziale e design dei veicoli che assomigliano sostanzialmente agli UFO.

Ora lo stesso misterioso ingegnere della Divisione aeromobili del Naval Air Warfare Center (NAWCAD) responsabile di queste invenzioni folli ha inventato un altro brevetto che sembra impossibile: da un reattore a fusione compatto che può pompare quantità di energia assolutamente incredibili in un piccolo spazio, forse un’auto.

Questo è molto più potente di qualsiasi centrale nucleare che opera negli Stati Uniti in questo momento.

Il brevetto

La Marina non ha ancora commentato il nuovo brevetto, che afferma semplicemente che il reattore può essere utilizzato nello “spazio, mare o ambiente terrestre”. A quali applicazioni è un mistero.

Come con qualsiasi brevetto tecnologico discutibilmente incredibile, è difficile dire se la Marina abbia davvero capito come realizzare pratici reattori a fusione, o se è solo un’altra idea che deve essere registrata immediatamente prima di essere sicuri del suo reale potenziale.

Vale la pena notare, tuttavia, che un reattore così compatto è stato inizialmente accettato dall’Ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti, che, secondo The Drive , è insolito. Le invenzioni  vengono generalmente respinte all’inizio e si deve ricorrere più volte.

Il documento “Plasma Compression Melting Device” è stato richiesto da Pais il 22 marzo 2018 e pubblicato il 26 settembre 2019. Parte del testo recita: “Attualmente ci sono pochi fusori / reattori previsti in arrivo in u  imballaggi piccoli e compatti (che vanno da 0,3 a 2 metri di diametro) e spesso utilizzano diverse versioni di confinamento magnetico al plasma. Tre di questi dispositivi sono il reattore a fusione compatta Lockheed Martin (LM) Skunk Works (LM-CFR), il concetto di fusione Polywell EMC2 e la macchina Princeton Field-Reversed Configuration (PFRC) ed è discutibile se siano in grado di raggiungere la condizione di fusione – figuriamoci una bruciatura al plasma autosufficiente che porta all’accensione. ”

Aspetta e vedi

Con così tante domande senza risposta che circondano il brevetto, potremmo non sentirne parlare mai più.

Tuttavia, la Marina degli Stati Uniti ha difeso alcuni dei progetti di Pais in passato, sostenendo persino che queste invenzioni esistono davvero a livello operativo e sono necessarie ai fini della sicurezza nazionale, in particolare per contrastare avversari come la Cina.

Al momento tutto ciò che possiamo dire è che Pais è un uomo molto impegnato. Che si tratti di un Einstein o di un genio irrealistico di fantascienza, solo il tempo lo mostrerà. [ Futurismo ]

Fonte: hypescience.com 

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...