Come migliorare l’immunità nei periodi di coronavirus

Con così tante notizie sul coronavirus, è facile finire in un’atmosfera di paura. Dato questo scenario, è importante rimanere informati e prendere precauzioni come lavarsi le mani e mantenere una buona igiene respiratoria. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, le autorità cinesi e di altri paesi hanno ridotto o fermato con successo lo scoppio del COVID-19.

Le persone con più di 65 anni e con malattie preesistenti sembrano sviluppare un quadro più grave della malattia rispetto ad altri. In questo senso, un forte sistema immunitario può rendere il corpo meno suscettibile al nuovo conronavirus e ad altri virus. Pertanto, è importante rafforzare le difese del corpo, oltre alle misure igieniche e alla cura degli altri.

Loading...

Cibo equilibrato

Una dieta ricca di frutta, verdura, grassi e cereali può aiutarti a mantenere il tuo corpo pronto a proteggersi. Tuttavia, ci sono poche ricerche per dimostrare l’efficacia di vitamine e minerali.

Gli scienziati riconoscono che le persone malnutrite sono più vulnerabili alle malattie infettive, ma non è stato dimostrato se l’aumento dei tassi di malattia sia causato dall’effetto della malnutrizione sul sistema immunitario.

Vi sono prove che la carenza di micronutrienti come zinco, selenio, ferro, rame, acido folico e vitamine A, B6, C ed E, altera la risposta immunitaria negli animali. Ma non è chiaro quale sia l’impatto di questi cambiamenti sul sistema immunitario sulla salute degli animali. Resta da valutare l’effetto di carenze simili sulla risposta immunitaria umana.

Pertanto, è importante parlare con il proprio medico dei livelli vitaminici del corpo e della possibile necessità di integrazione. Tra i cibi sani che possono aiutare il sistema immunitario ci sono agrumi, aglio, curcuma e spinaci.

Abitudini sane

L’esercizio fisico regolare aiuta ad abbassare la pressione sanguigna, migliora il sistema cardiovascolare e quindi contribuisce alla salute in generale, rafforzando anche il sistema immunitario.

D’altra parte, il fumo può indebolire le difese del sistema immunitario, il che rende una persona più suscettibile alle infezioni. Inoltre, i fumatori possono avere maggiori probabilità di sviluppare una risposta immunitaria ai patogeni dannosi. Poiché il nuovo coronavirus è una malattia respiratoria, il fumo può aumentare il rischio di contagio.

Altri fattori possono anche danneggiare il sistema nervoso, come consumare alcol in eccesso, dormire poco e alti livelli di stress. Diversi ricercatori hanno studiato la relazione tra stato mentale e condizioni fisiche. Hanno identificato che prendersi cura dello stress e avere relazioni di qualità può rendere le persone più sane.

Igiene

Semplice e pertinente, lavarsi le mani è l’atteggiamento più importante per la tua protezione. Quando le mani toccano varie superfici, possono portare infezioni. Pertanto, è anche importante non toccare gli occhi, il naso e la bocca. Per mantenere l’igiene respiratoria, è essenziale coprire la bocca e il naso con il gomito piegato o un fazzoletto quando si tossisce o starnutisce. Questo perché le goccioline rilasciate in quel momento diffondono il virus.

Per evitare queste goccioline, tenere almeno un metro di distanza dalle altre persone quando tossiscono o starnutiscono. Se è troppo vicino, puoi respirare le goccioline e, insieme a loro, i virus che potrebbero essere presenti.

È necessario pensare alla cura di sé, ma anche alle altre persone. Pertanto, quando ci si sente male, oltre a consultare un medico, rimanere a casa. Questo è il modo più efficace per non trasmettere il virus ad altri. [ HuffPost , Organizzazione mondiale della sanità , Harvard Health Publishing , American Psychological Association , Ministry of Health ]

Fonte: hypescience.com

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...