Con questi esercizi mai più mal di piedi per borsiti, dita a martello e fascite plantare

Con questi esercizi mai più mal di piedi per borsiti, dita a martello e fascite plantare

I piedi umani sono costituiti da 26 ossa e circa 100 muscoli, tendini e legamenti. Sono la parte del corpo che sostiene il maggior peso, quindi non è raro diagnosticare eventuali problemi ad un certo punto della vita.

Tra i problemi di dolore al piede  ci sono: borsiti, pronazione, archi caduti, dita a martello, fascite plantare e muscoli stressati.

È possibile alleviare molti di questi problemi facendo alcuni esercizi . Sono facili da eseguire per rafforzare i piedi, allungare i muscoli e ridurre lo stress.

Loading...

1. Fare riccioli con le dita dei piedi

  1. Mettere un asciugamano sul pavimento sotto il piede destro. Raddrizzare le dita e tirare indietro per tenere l’asciugamano. Sollevarlo circa 2,5 a 5 cm  dal pavimento e resiste circa 5 secondi.
  2. Poi di nuovo giù l’asciugamano sul pavimento.
  3. Eseguire 5 ripetizioni di questo esercizio e poi ci si sposta sul piede sinistro.
  4. Rilassa i muscoli tra ogni presa.
  5. A poco a poco cercare di mantenere la presa per 10 secondi alla volta.

Allungando i piedi si possono evitare tensioni indesiderate sul tendine di Achille e fascia plantare. Alleviare questa tensione è molto importante nel processo di guarigione delle patologie del piede, oltre a tutto il resto e riducendo l’infiammazione.

2.  Raddrizzare l’alluce

  1. Una fascia elastica intorno all’alluce del piede destro e piede sinistro. Poi unite i piedi e tirate le dita e unite le caviglie.
  2. tirare l’elastico più che si può e poi rilassarsi.
  3. Ripetere 5 volte per 5 secondi.

Questo esercizio rafforza i muscoli estrinseci ed intrinseci nei piedi.

3. Allungare le dita

  1. Utilizzare un elastico da avvolgere in mezzo alle cinque dita del piede destro. Si dovrebbe ottenere una resistenza moderata.
  2. Raddrizzare tutte le dita e resiste per cinque secondi e poi tornare a rilassarsi.
  3. Eseguire questo esercizio cinque volte su ogni piede.
  4. Assicuratevi di rilassarvi per circa cinque secondi.

Questo esercizio rafforza i muscoli estrinseci ed intrinseci del piede e serve per il trattamento della fascite plantare.

4. Eseguire calf raise

  1. State in piedi contro un muro, una scrivania o un altro oggetto stabile.
  2. Mettete le mani delicatamente sulla parete di fronte a voi.
  3. alzatevisulla punta dei piedi per fare un rilancio del corpo.
  4. Da questa posizione, abbassare indietro il piede al pavimento mentre ci si tiene saldi appoggiando le mani contro il muro.
  5. Ripetere l’esercizio 10 volte, facendo attenzione a scendere lentamente.

Se si desidera una sfida in più, alzatevi su un piede alla volta ed eseguite 10 ripetizioni con ciascun piede.

5. punta di piedi e tacchi elevati insieme

  1. Cercare una piattaforma diritta, e rizzare la punta del piede con i talloni leggermente elevati.
  2. Abbassare con cautela il tallone senza piegare le ginocchia, lasciando che le dita naturalmente si allunghino.
  3. piede teso per 30 secondi e ritorno alla posizione di partenza.
  4. Eseguire 10 ripetizioni dell’esercizio 3 volte al giorno.

Questo esercizio è una delle migliori terapie per ridurre e prevenire i sintomi spiacevoli di fascite plantare, soprattutto quando è ricorrente.

6. esercita una pressione sulla suola

  1. Utilizzando una lattina fredda o una poltrona sacco, esercita una pressione su di essa con il piede e inizia a rilassarsi dopo averla schiacciata.
  2. Eseguire da 30 a 50 ripetizioni per il solo rilascio di tensione.

Questo esercizio aiuta anche ad alleviare i sintomi della fascite plantare.

 

suggerimenti

  • Prima di iniziare con questo piano, è necessario consultare un medico o un fisioterapista per determinare gli esercizi specifici che sono appropriati per uno scopo particolare.
  • Non ignorare nessun dolore provocato dagli esercizi. Informare immediatamente il medico o il fisioterapista per fornire le istruzioni per prevenire gli infortuni o recidive durante gli esercizi.
  • Se i piedi sono particolarmente dolenti, immergerli in una miscela di acqua calda e sali di Epsom. E ‘stato dimostrato che questi sali possono alleviare il dolore, rigidità e crampi muscolari. Tenere in acqua i piedi da 10 a 20 minuti o fino a quando l’acqua si raffredda.
  • Se il dolore è nuovo o peggiore rispetto al normale, su un livello di 5 o più alto sulla scala del dolore di una serie da 1 a 10, impedisce di camminare bene o sostenere il peso sul piede, o il dolore si sente diverso o più intenso di quello prima, o si presenta con arrossamento, gonfiore o decolorazione, si dovrebbe informare il medico o il fisioterapista.
FONTI:

Fonte: www.labioguia.com

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...