Colite ulcerosa: cause, sintomi e cura

Dolori addominali e diarrea ricorrente? Potrebbe essere colite ulcerosa, una patologia molto diffusa che colpisce tra i 60 e i 100mila italiani. Vediamo quali sono le cause e i sintomi, e come curare, questa malattia infiammatoria dell’intestino

La colite ulcerosa (o rettocolite ulcerosa) è una malattia infiammatoria cronica dell’intestino che riguarda gli strati superficiali della mucosa intestinale e che si origina sempre nel retto per poi estendersi al colon, ciò la differenzia dal Morbo di Crohn che, invece, può estendersi a tutto l’intestino. È una patologia molto diffusa e colpisce soprattutto le donne tra i 20 e i 40 anni. La sua origine non è certa ma c’è una componente autoimmune, oltre a fattori genetici e ambientali. Ma vediamo quali sono le cause, i sintomi e le cure più efficaci in base alla gravità del disturbo.

Cause e sintomi della colite ulcerosa
La causa esatta da cui scaturisce questa patologia non è ancora conosciuta, la retto colite ulcerosa, però può essere la conseguenza di un’alterazione del sistema immunitario unito a fattori genetici. Altri teorizzano che, a scatenare la patologia, sia un virus o un batterio, che altera la mucosa intestinale. Lo stress non ne può essere la causa ma può acutizzare i sintomi. C’è un legame anche con la diverticolite, altra patologia intestinale che si differenzia dalla colite ulcerosa per l’infiammazione di uno o più diverticoli, soprattutto nella zona del colon. Tra i fattori di rischio c’è l’eta: si presenta di solito tra i 20 e i 40 anni, più spesso tra le donne di razza bianca e in chi segue un’alimentazione povera di fibre e ricca di grassi. I sintomi sono simili a quelli delle altre patologie intestinali: diarrea ricorrente con o senza sanguinamento, che può essere accompagnata da forti dolori addominali, emissione di muco rettale e, in alcuni casi, anche febbre e dimagrimento con inappetenza che può portare a un forte dimagrimento (anche 20 kg in poco tempo). Nella colite spastica, invece, l’irritazione del colon genera spasmi, anche intensi, agli strati muscolari del colon provocando spesso anche dolore simile a un crampo. La colite ulcerosa è caratterizzata da periodi di benessere, che possono essere anche lunghi, a fasi in cui c’è una riacutizzazione della patologia.

Loading...

Diagnosi e cura della colite ulcerosa
La diagnosi della colite ulcerosa può essere fatta sia con sistemi non invasivi, ad esempio determinando, attraverso l’esame delle feci, la presenza di calprotectina. I soggetti che soffrono di questa patologia hanno valori di calprotectina più elevata rispetto a chi non ne soffre. Un altro esame importante, anche se invasivo, è la colonscopia, importante anche per escludere un eventuale cancro al colon retto. Infatti, durante questo esame, è possibile prelevare la mucosa intestinale per eseguire un esame istologico. Riguardo alla cura, i farmaci attualmente disponibili agiscono come antinfiammatori e la terapia viene stabilita in base alla gravità della patologia.

Terapie per curare la colite ulcerosa
Queste sono le terapie più utilizzate per  alleviare i sintomi della rettocolite ulcerosa:

Aminosilicati: salazopirina o mesalazina per via orale o topica, è la terapia di riferimento per curare questa malattia in quanto ci sono stati ottimi risultati riguardo alla remissione della fase acuta, permettendo di controllare i sintomi nel lungo termine.
Corticosteroidi: (come cortisone) che vengono somministrati o per via sistemica o per via orale e sono molto efficaci nella fase acuta anche se, il loro utilizzo, non deve essere protratto nel tempo perché possono causare dipendenza.
Immunosoppressori: tra questi l’azatioprina, matotressato e ciclosporina che vengono utilizzate nei casi più gravi quando il paziente non risponde alle altre terapie.
Trattamento chirurgico: in tutti i casi più gravi o che non rispondono alle terapie con i farmaci, si ricorre alla chirurgia. In questi casi, la scelta conservativa o la rimozione anche del retto (che viene effettuata soprattutto in pazienti più giovani) dipende dalla funzionalità dello sfintere oltre che dall’età.
Colite ulcerosa: che dieta adottare
Chi soffre di colite ulcerosa deve seguire un regime alimentare sano e bilanciato, bere molta acqua e fare attività sportiva. Tra gli alimenti da abolire ci sono i cibi piccanti, gli alcolici, le bevande gassate, cioccolato e il tè e il caffè sono ammessi solo senza teina e caffeina. Ridurre il consumo di legumi e di fibre e non esagerare con il consumo di frutta e verdure che sarebbe meglio consumare centrifugate che frullate per ridurre problemi di meteorismo. È importante, invece aumentare il consumo di pesce, e anche i semi di lino e di probiotici che fanno molto bene a chi soffre di questa patologia.

Di http://donna.fanpage.it/

Fonte: http://donna.fanpage.it/colite-ulcerosa-cause-sintomi-e-cura/

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook Pianetablunews e Beautiful exotic planet earth  € ed al nostro profilo su twitter.

 Per l’iscrizione:passa il mouse sul tasto ti piace,aspetta due secondi si aprirà  un finestrella.

Clicca sul tasto €œMi piace € e poi su €œricevi notifiche per seguirci costantemente.

 Pianetablunews lo trovi anche su google plus
 Segui anche il nostro blog  tramite email per non perdere altri articoli, curiosità  e consigli!!

Ti è piaciuto l’€™articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.