La prova del DNA suggerisce che la donna russa Zana potrebbe essere stata una sottospecie di uomo moderno

La storia di Zana, donna delle montagne del Caucaso spesso rivisitata è stata riesaminata dagli storici, esploratori, e scienziati. Ora un genetista ritiene che la donna selvaggia che è vissuta nel 19 ° secolo in   Russia potrebbe essere appartenuta a una sottospecie di esseri umani moderni.

La donna  è stato nominata Zana dai ricercatori russi, dopo la sua scoperta e la cattura nella regione di Ochamchir dell’Abkhazia, a sud della Russia nel 1850. Lei diceva che viveva nel deserto, nuda, ma coperto da uno spessa  pellicccia Auburn , e che sembrava essere un incrocio tra un essere umano e primate.

Secondo Internazionale Business Times , Bryan Sykes, l’ex professore di genetica umana presso l’Università di Oxford ha analizzato il DNA dei discendenti di Zana e ha scoperto i geni dell’Africa occidentale, ma sorprendentemente, il suo DNA non ha prodotto alcun risultato noto del gruppo africano moderno.

Loading...
Potrebbe Zana sono stati da una specie sopravvissute di ominidi pre-umani, come 'Lucy', Australopithecus afarensis?

Zana potrebbe essere una specie sopravvissuta di ominidie pre-umani, come “Lucy”, Australopithecus afarensis? Jason Kuffer / Flickr

Sykes teorizza che i suoi antenati possono essere  vissuti  nelle montagne del Caucaso per  generazioni dopo aver lasciato l’Africa più di 100.000 anni fa.

Test della saliva sono stati effettuati su parenti viventi di Zana, e un dente era disponibile con i resti di suo figlio deceduto Khwit, secondo i rapporti del MailOnline .

La bella ma montagnosa a distanza terreno della Abkhazia, dove è stato trovato Zana.

La bella distesa montagnosa a dell’Abkhazia, dove è stata trovato Zana. Wikimedia Commons

 

I risultati sono controversi. scettici mettono in discussione le fonti di campioni, e la metodologia di Sykes ‘.

Questo viene dopo il coinvolgimento del genetista in altri casi di alto profilo che si occupano di campioni di DNA contestati . Nel 2014 Sykes e colleghi hanno pubblicato uno studio sui loro risultati di campioni sequenziati di RNA mitocondriale di “primati anomali”, popolarmente chiamati Yeti. Il team ha concluso che i campioni collegati alla leggenda dello Yeti sono di un orso polare Paleolitico.

L’esistenza di Zana sembra essere stabilita storicamente da testimoni e residenti in Abkhazia, gli esperti  sostenendo che era una donna vittima di una disabilità, o uno schiavo fuggiasco, o anche un uomo di Neanderthal sopravvissuto?

Zana è stata venduta a un nobile locale e risiedeva nella sua tenuta fino alla sua morte. È stata “domata” e costretta a rapporti con gli uomini locali,  testimoni hanno detto che ha dato vita a diversi bambini che erano in apparenza “umani” , riferisce Inquisitr .Sono questi i discendenti il cui DNA è stato coinvolto nello studio.

Skull ha detto sarebbe appartenuto al figlio di Zana Kehwit.

Skull ha detto che sarebbe appartenuto al figlio di Zana Kehwit. ( Fonte )

Figli noti includono Dzhanda e Khwit Genaba (nato il 1878 e nel1884), e due figlie, Kodzhanar e Gamasa Genaba (nati nel 1880 e 1882). Il cranio di Khwit sembra atipico, e l’antropologo MAKolodieva lo ha descritto come “più vicino ai teschi del Neolitico Vovnigi II della serie fossili.”

Sykes ha pubblicato un libro, The Nature of the Beast, dettagliando la storia di Zana e dei suoi discendenti. Tuttavia secondo Tech Times , parlando dei risultati di analisi genetica, Sykes dice “Saranno pubblicati nella stampa scientifica normale quindi non posso essere più specifico.”

Zana è morta nel 1890, ma la sua eredità genetica anomalo dura come un enigma che deve ancora essere contabilizzato e risolto.

Foto di presentazione: la rappresentazione artistica di Zana, che è vissuta in Russia nel19 ° secolo – e sembrava essere ‘metà umano, metà scimmia’. Mail Online

Liz Leaflor

Fonte:http://www.ancient-origins.net/news-evolution-human-origins/dna-evidence-suggests-captured-russian-ape-woman-020288

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook “ Pianetablunews e Beautiful exotic planet earth” ed al nostro profilo su twitter.

Per l’iscrizione:passa il mouse sul tasto ti piace,aspetta due secondi si aprirà un finestrella.
Clicca sul tasto “Mi piace” e poi su “ricevi notifiche” per seguirci costantemente
.

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

Segui anche il nostro bloghttp:www.pianetablunews.it tramite email per non perdere altri articoli, curiosità e consigli!!

Ti è piaciuto l’articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

 

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.