Congelamento alimenti: perché il cibo si può congelare ma non ricongelare?

Una delle operazioni che si compiono più frequentemente in casa è il congelamento alimenti per conservarli. Sappiamo tutti, però, che un alimento non si può congelare più di una volta, ma qual è il motivo?

Congelamento alimenti: congelare gli alimenti è una delle pratiche che ha portato, anche se potrebbe non sembrare, allo sviluppo della società moderna. La possibilità di poter conservare il cibo, la materia prima più importante per gli esseri umani (più del petrolio) ci ha dato la possibilità di trasportarlo e di non doverlo consumare subito, potendo resistere anche per diversi mesi in depositi, supermercati e congelatori di casa.

Tutti acquistiamo cibo congelato e se siamo attenti noteremo che su qualsiasi confezione, su qualsiasi etichetta, c’è scritta una frase molto importante: non ricongelare.

Loading...

Sappiamo tutti che il cibo, una volta scongelato, non va ricongelato, ma vi siete mai chiesti il motivo? Sono sostanzialmente due. Il primo è un problema di natura nutrizionale mentre il secondo, ben più importante, riguarda la sicurezza alimentare: il cibo ricongelato può essere dannoso per la salute.

Congelamento alimenti: la perdita dei valori nutritivi

In realtà, il ricongelamento del cibo non è una pratica sempre vietata. Ci sono delle aziende, come quelle che scongelano seppie sporche, le lavano e le ricongelano pulite, che più volte al giorno scongelano e ricongelano.

Loro hanno dei macchinari, gli abbattitori di temperatura, che portano un alimento da 50-100° a -70° nel giro di un paio di minuti, in maniera velocissima. Il congelatore di casa, invece, non fa così.

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...