Gli alimenti che dovresti evitare se soffri di bruciore di stomaco

Il bruciore di stomaco è molto comune e, senza saperlo, puoi averlo con del cibo che consumi.

Il bruciore di stomaco è un disagio molto comune che colpisce molte persone. Può essere cronico o manifestato in un modo casuale. Ci sono diversi fattori che possono scatenarlo, ma senza dubbio il cibo è la chiave.

Tutti gli alimenti stimolano la secrezione di acido cloridrico nello stomaco. È grazie a questo composto che è possibile la frammentazione chimica di ciò che mangiamo e della sua digestione.

Loading...

Tuttavia, ci sono alcuni prodotti che aumentano l’acidità, causano più succhi gastrici o indeboliscono la barriera protettiva dello stomaco. Di conseguenza, finiamo con l’avere l’acidità.

Donna con bruciore di stomaco

  • Bevande analcoliche

Le bibite analcoliche tipo coca cola  sono molto acide, quindi, una volta consumate, distruggono la barriera gastrica. Inoltre, hanno l’acqua gassata, che dilata lo stomaco e aumenta la pressione su di esso.Ciò favorisce il reflusso, che è il passaggio del contenuto dello stomaco nell’esofago e nella gola.

  • Agrumi

Agrumi come limone, mandarino o arancia sono molto nutrienti per il loro alto contenuto di vitamina C. Ma questo stesso nutriente aumenta anche l’acidità gastrica.

  • aceto

Questo è un prodotto che deriva dalla fermentazione del vino e della mela che vengono solitamente utilizzati come condimento nei pasti. Ciò che dà il suo sapore caratteristico è l’acido acetico, che aumenta l’acidità di stomaco.

  • jitomate

Questo prodotto originario del Sud America è ampiamente utilizzato nei pasti. È usato in salse, purè e succhi. Il suo livello di acidità può essere dannoso per lo stomaco.

Un piatto con peperoncini

  • Chile

Questo è un ingrediente molto comune nel cibo messicano. Può essere molto piacevole al palato, ma non va bene per lo stomaco, poiché stimola la produzione di acidi gastrici e irrita la barriera protettiva dello stomaco.

  • Cioccolato  

Anche se non sembra, il cioccolato può anche alterare l’acidità dello stomaco. È un prodotto grasso, quindi la sua digestione richiede una maggiore generazione di acidi dello stomaco. Inoltre, contiene caffeina, un ingrediente noto per rompere la barriera gastrica.

  • Frittelle

Le frittelle sono solitamente deliziose, ma il loro metodo di preparazione fa sì che lo stomaco aumenti la secrezione di acidi gastrici per processarle.

 

Una persona che mangia patatine fritte

  • noccioline

Nonostante sia un frutto molto salutare, il suo alto contenuto di grassi fa secernere più acido cloridrico allo stomaco, che può danneggiare le barriere protettive.

  • proteina

Gli alimenti ricchi di carne e proteine ​​richiedono una grande quantità di acido gastrico in modo che i loro nutrienti possano essere digeriti.

  • Bevande alcoliche

Contrariamente a ciò che si può credere, le bevande alcoliche non aumentano l’acidità gastrica, ma il loro consumo distrugge la barriera protettiva, determinando effetti simili.

​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​

Un uomo beve caffè
  • Bevande con caffeina

Il caffè e le bevande contenenti caffeina distruggono la barriera gastrica, che colpisce i normali livelli di acidità dello stomaco.

  • Eccesso di spezie e condimenti

Gli alimenti che hanno eccessi di spezie e condimenti irritano la mucosa gastrica ed eliminano la barriera protettiva dello stomaco. Idealmente, trova l’importo esatto che il tuo corpo tollera.

SOFFRI DI BRUCIORE DI STOMACO? CHE COSA STAI FACENDO PER ALLEVIARLO? LASCIACI I TUOI COMMENTI

 Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l’uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L’intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Fonte:

Salute e medicina

Fonte: www.bioguia.com 

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...