Il mare ci rende felici e rilassati e fa bene alla salute

Ricercatori britannici dell’Università di Exeter hanno dimostrato che le persone che vivono entro un chilometro dal mare hanno una salute mediamente migliore, sono più felici e rilassate. Tra le ragioni, il fatto che l’ambiente marino spinge a fare più attività fisica, come benefiche passeggiate sulla spiaggia.

Il mare fa bene alla salute, sia a quella fisica che a quella mentale: le persone che vivono vicino al Grande Blu, infatti, sono più felici, rilassate e godono di un benessere maggiore. Lo ha dimostrato un team di ricerca dell’European Centre for Environment & Human Health, Peninsula College of Medicine and Dentistry presso l’Università di Exeter, Gran Bretagna, che ha condotto un approfondito studio sui dati di 48 milioni di britannici.

Gli scienziati, coordinati dal dottor Benedict Wheeler, ricercatore senior presso la Scuola di Medicina dell’ateneo inglese, dopo aver raccolto le risposte a un questionario su scala nazionale hanno diviso i partecipanti in base al dato indicato sulla salute, che poteva essere “buona”, “discretamente buona” o “non buona”. Incrociando questi dati con quelli degli indirizzi di residenza è emerso chiaramente il beneficio di abitare a due passi dal mare. Coloro che vivevano entro un chilometro dal Grande Blu infatti, mediamente mostravano un tasso di salute superiore rispetto a chi viveva nell’entroterra. Seppur non troppo marcata, questa differenza riportata sui grandi numeri ha un impatto significativo sul sistema sanitario di un Paese.

Loading...
credit: sasint

in foto: credit: sasint

Ma perché il mare fa bene alla salute? Quello inglese, innanzitutto, non è il primo studio a giungere a questa conclusione, e anche l’esperienza personale suggerisce che il mare ci fa sentire più rilassati e sereni. Non a caso in un esperimento in cui i partecipanti dovevano scegliere un panorama naturale per la propria abitazione – le opzioni erano montano, marino o di campagna -, il più votato è stato proprio quello sul mare. Secondo gli studiosi britannici uno dei motivi principali risiede nel fatto che chi vive nei pressi del mare fa molto più esercizio fisico durante l’anno, ad esempio passeggiando sulla spiaggia o praticando sport marini come il nuoto, la navigazione a remi e così via.

Va inoltre aggiunta la componente psicologica legata al colore, ai profumi, ai suoni e alla leggera brezza marina che accarezza il viso, in grado di conciliare il relax come poco altro. Senza dimenticare che per moltissimi la spiaggia è sinonimo di divertimento. Tutto ciò non può far altro che concorrere a migliorare la nostra salute fisica e mentale. I ricercatori stanno provando a capire se alcuni dei benefici della vita vicino al mare possono essere trasferiti altrove e se laghi e fiumi donano i medesimi, virtuosi effetti.

[Credit: sweetlouise]

Andrea Centini

Fonte: scienze.fanpage.it

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...