Impronte non umane di 6.000-8.000 anni fa nelle grotte di Wadi Sura

Le grotte di Wadi Sura del deserto libico nascondono un segreto, qualcosa che gli scienziati sospettano che non è ciò che sembra. Risalenti al 6000-8000 anni fa, le pareti della grotta sono ricoperte di vecchi dipinti di animali e persone, e poco più di una dozzina di piccole mani.

Le grotte sono state scoperte nel 2002 e nel 2006 sono state visitati dall’ archeologo Dott Emmanuelle Honoré, che è stato incuriosito dalle manine.Con le lunghe dita, non sembravano umane. Tornò più spesso per conoscere meglio i dipinti, e per confutare l’ipotesi che queste sono le mani di bambini, neonati o prematuri.

Loading...
mani umane

mani umane

Dopo aver studiato attentamente la forma e le dimensioni delle impronte, il team del Dr. Emmanuelle confrontata con impronte simili fatte con le mani di neonati o di neonati nati prematuri . Altri esperti sono stati consultati per vedere se era possibile che fossero le mani di primati non umani.

Poi il ricercatore ha deciso di contattare zoo e specialisti in rettili. I dati ottenuti da essi suggerivano che le proporzioni delle manine erano molto simili a quelli di varani, e le gambe di giovani coccodrilli.

mani umane?

mani umane?

Questa è un’ipotesi che deve ancora essere verificata. Se fosse vero, significa che quelle persone del Neolitico utilizzavano parti di animali per disegnare le immagini sulle pareti della grotta, un evento fino ad oggi non registrato in nessun altro sito simile.

L’articolo sulla scoperta è stato accettato per la pubblicazione del J ufficiale delle archeologici Scienza :. Reports [ Gizmodo ]

Fonte:http://hypescience.com/estas-impressoes-de-maos-nao-sao-de-maos-humanas/

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook Pianetablunews e Beautiful exotic planet earth  G4t5 k2R/y)O]j(FF#*TG~UJ#n

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.