ECCO I 12 VULCANI DEL PIANETA CHE POTREBBERO ESPLODERE IN QUALSIASI MOMENTO

Meteogiuliacci,
Articolo a cura di Mario Giuliacci – Meteorologo

 

22562.dat

Recentemente, Il vulcano Calbuco in Cile è esploso per due volte in pochi giorni, portando ad una massiccia evacuazione della popolazione, mentre negli ultimi giorni il Sinabung in Indonesia sta preoccupando gli esperti che hanno comunicato che potrebbe presto esplodere

sta preoccupando gli esperti che hanno comunicato che potrebbe presto esplodere

Centinaia di vulcani punteggiano il globo, ma solo pochi sono noti per il loro passato di distruzione e morte. Alcuni di questi hanno causato stragi di massa, altri hanno distrutto intere città, altri ancora, con il loro carico di polveri e ceneri, spalmato su un intero emisfero, hanno raffreddato la terra per 3-5 anni (Tambora 1815, Krakatoa 1873, Piñatubo 1991).

Loading...

Ecco, secondo gli esperti, i 12 dei vulcani del mondo più pericolosi, perché potrebbe esplodere in qualsiasi momento, tra cui troviamo anche il nostro Vesuvio.

1. Cumbre Vieja  – Isole Canarie

Cumbre

Una futura eruzione del Cumbre Vieja potrebbe essere catastrofica. Delle analisi geologiche hanno infatti rivelato che il cedimento del fianco ovest del vulcano è possibile, e questo si tradurrebbe in un gigantesco tsunami “che colpirebbe l’intero Oceano Atlantico.” La montagna è il vulcano più attivo delle Isole Canarie.

2. Katla  – Islanda  

Katla

Il Katla è il vulcano più pericoloso d’Islanda, annidato sotto la calotta del ghiacciaio Myrdalsjökull, è noto per provocare devastanti inondazioni glaciali. Nel 934, il vulcano eruttò, producendo uno delle più grandi eruzioni laviche del suo genere in quel periodo. Le autorità stanno monitorando il vulcano a causa della sua crescente inquietudine.

3. Krakatoa  –  Indonesia 

Krakatoa

Nel mese di agosto del 1883, si è verificata in Indonesia, una delle più letali eruzioni vulcaniche della storia moderna, che causò la morte di più di 36.000 persone tra Java, Sumatra e le isole minori. Dopo l’eruzione, una parte dell’edificio vulcanico crollò innescando uno tsunami che causò altri morti. Molte altre vittime furono causate dalle nubi piroclastiche generate durante l’eruzione

4. Mauna Loa –  Hawaii

MaunaLoa
Il Mauna Loa, o “Long Mountain” in hawaiano, è immerso in un paradiso ed è conosciuto come il più grande vulcano della Terra. La città di Hilo è stata minacciato più volte da eruzioni esplosive della montagna, che producono fiumi giganti di lava. Il Mauna Loa è un vulcano molto attivo, che ha eruttato ben33 volte dal 1843, secondo il Servizio Geologico degli Stati Uniti. Si trova nei pressi del Monte Kilauea, che tende a eruttare con maggiore frequenza ed è attualmente monitorato dai geologi a causa della crescente attività sismica.

5. Monte Merapi – Java, Indonesia 

Merapi

Merapi, o “colui che fa il fuoco” nella vecchia lingua di Java, ha eruttato violentemente per diverse volte , con conseguenti distruzione, vittime e evacuazioni. Nell’ottobre del 2010, Merapi eruttò violentemente, producendo nubi e ricadute di cenere insieme a flussi piroclastici, che hanno ucciso più di 190 persone. Rispetto ai vulcani di tutto il mondo, il Merapi ha prodotto il maggior numero di flussi piroclastici, che sono nubi composte da gas bollente, cenere e rocce.

6. Monte Pelée  – Martinique, Caraibi 

Pelee
Il Monte Pelée, nell’isola caraibica di Martinica,  eruttò violentemente nel 1902 , uccidendo 30.000 persone e distruggendo la città più grande dell’isola, St. Pierre. Il  Pelee è il vulcano più attivo dei Caraibi.

7. Nevado del Ruiz – Columbia

Nevado

Il vulcano colombiano Nevado del Ruiz  non è noto per le eruzioni su larga scala, ma pe le colate di fanco mortela che vengono innescate su piccola scala dalle eruzioni. Il  Nevado ha ucciso migliaia di persone nel corso della sua storia. Uno degli episodi più disastrosi si è verificato il 13 novembre 1985, quando il vulcano ha eruttato, generando una colata di fango che ha ucciso più di 23.000 persone, tra cui la maggior parte dei residenti della città di Armero. Questa catastrofe avrebbe potuto essere evitata se le  autoritàavessero seguito le direttive e gli avvertimenti dei vulcanologi

8. Popocatépetl – Messico

Popo_0
Popocatépetl, o “fumo di montagna” in lingua azteca, ha una storia violenta, tra cui seppellendo insediamenti aztechi sotto colate di fango, dice Volcano Discovery.
Popo si trova a soli 43 miglia a sud est di Città del Messico e ha prodotto diverse esplosioni potenti da risvegliando nel 1994. Si tratta di uno dei vulcani più attivi del paese.

9. Mount St. Helens – Stati Uniti d’America

Helens

La bella facciata del Mount St. Helens nasconde il suo passato mortale, tra cui una eruzione orribile che avvenne la mattina del 18 maggio, 1980 . Cinquantasette persone morirono sul fianco nord del vulcano a seguito dell’esplosione. L’eruzione, che ha devastato la zona, è la più distruttiva della storia degli Stati Uniti. Centinaia di case sono state distrutte, miglia di strade e ferrovie sono state letteralmente spazzate via.

10. Monte Tambora – Sumbawa, Indonesia (quello del 1816, “l’anno senza estate”)

Tambora
Il Monte Tambora è stato artefice di una delle catastrofi più letali della storia .
La sua massiccia eruzione nel 1816 è conosciuta come “la più grande esplosione vulcanica mai documentata della storia”. Si stima che 92.000 persone morirono a causa dell’eruzione e il 1816 fu soprannominato “l’anno senza estate” in quanto la temperatura media globale scese di 3 gradi centigradi a causa della cenere e aerosol rilasciati dal vulcano. Ci fu una generale distruzione dei raccolti e consguente carenza di cibo.

11. Unzen  – in Giappone

Unzen_pyroclastic_and_lahar_deposits

L’Unzen non è un singolo vulcano ma èinvece più stratovolcani sovrapposte, secondo Volcano Discovery. L’ Unzen è ricordato nella storia della vulcanologia in quanto una delle sue cupole di lava crollarono nel 1792, generando un gigantesco tsunami che uccise quasi 15.000 persone. Il vulcano ha causato la morte di altre 43 persone nel giugno del1991,  a seguito di una esplosione, uccidendo i vulcanologi di fama mondiale francese Katia e Maurice Krafft .

12.Vesuvio e Campi Flegrei  –  Italia 

vesuvio e campi flegrei

Il Vesuvio scrisse una delle pagine più tragiche della storia quando eruttò nel 79 dC, seppellendo le città romane di Pompei ed Ercolano sotto una spessa coltre di cenere. Il Vesuvio potrebbe aver causato più di 16.000 morti in quella eruzione, secondo Geology.com. E l’unico vulcano continentale attivo in Europa e, insieme alla caldera dei campi Flegrei, è un pericolo continuo per le città circostanti, tra cui Napoli.

Fonte : Weather Channel

 

Condiviso da:http://www.blueplanetheart.it/2015/06/20/ecco-i-12-vulcani-del-pianeta-che-potrebbero-esplodere-in-qualsiasi-momento/

 

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook Pianetablunews e Beautiful exotic planet earth  € ed al nostro profilo su twitter.

 Per l’iscrizione:passa il mouse sul tasto ti piace,aspetta due secondi si aprirà  un finestrella.

Clicca sul tasto €œMi piace € e poi su €œricevi notifiche per seguirci costantemente.

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

Segui anche il nostro blog  tramite email per non perdere altri articoli, curiosità  e consigli!!

Ti è piaciuto l’€™articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.