REGIONE SICILIANA. I CENTRI DI RECUPERO FAUNA SELVATICA A RISCHIO CHIUSURA

Comunicato stampa-CTS, Fondo Siciliano per la Natura, LIPU e WWF sul piede di guerra

Listener

cts-cattolicaeraclea liberazione rapaci

Appello delle associazioni alla Regione Siciliana: “Consegneremo le chiavi dei centri al Presidente Crocetta e all’Assessore Cartabellotta e lasceremo gli animali a Palazzo dei Normanni” 

Palermo, 18 novembre 2013 – Sono sette i Centri di Recupero Fauna Selvatica della Regione Siciliana che rischiano la chiusura immediata a causa del mancato sostegno da parte della Regione. Il grido di allarme arriva da CTS, Fondo Siciliano per la Natura, Lipu e WWF le 4 associazioni ambientaliste che gestiscono queste strutture disciplinate da apposite normative regionali.

Loading...

“Nonostante gli immani sforzi sostenuti dalle associazioni che gestiscono i Centri per portare avanti il lavoro di recupero degli animali feriti, così come previsto dalla legge regionale 33/’97 , la Regione Siciliana non ha previsto per queste strutture alcun rimborso – dichiara Gianni Insacco del Fondo Siciliano per la Natura. Nella voce di bilancio 2013 il capitolo di spesa dedicato a questa voce è infatti pari a zero – continua Insacco. E dire che i Centri rivestono una funzione determinante per la salvaguardia della biodiversità oltre a svolgere un’importante azione d’informazione e sensibilizzazione nei confronti di cittadini, studenti, turisti e altri portatori d’interesse”.

“Questa situazione – dichiara Stefano Di Marco – Vice Presidente Nazionale del CTS è davvero vergognosa e paradossale. Le associazioni per gestire i Centri devono anticipare decine di migliaia di euro fin dall’inizio di ogni anno, attraverso un bilancio di previsione approvato, che poi, come accaduto finora, rischiano di vedersi rimborsati solo in quota parte e soltanto dopo due anni.  Questo atteggiamento della Regione che ha di fatto ribaltato completamente su di noi il problema del recupero della fauna selvatica è francamente insostenibile”.

“Quello che chiediamo a gran voce – dichiarano le associazioni ambientaliste – all’Assessore regionale delle risorse agricole e alimentari Dario Cartabellotta e al Presidente Crocetta sono risposte chiare e tempestive sul pagamento nel 2013 delle attività pregresse dei Centri  e soprattutto contezza del futuro. Abbiamo bisogno di risorse finanziare certe per poter continuare la nostra attività di recupero altrimenti saremo costretti, per protesta ,a radunare tutti gli animali davanti Palazzo dei Normanni e a consegnare all’Amministrazione le chiavi dei Centri. Parallelamente ci rivolgeremo al Ministero dell’Ambiente e alla Commissione Europea per far presente che la Regione Sicilia non intende prendersi cura di animali protetti come previsto dalla normativa regionale, da leggi nazionali, direttive comunitarie e convenzioni internazionali”.
E’ evidente che CTS, Fondo Siciliano per la Natura, LIPU, e WWF da oggi declinano ogni responsabilità sull’eventuale violazione delle predette norme in quanto la Fauna Selvatica è patrimonio indisponibile dello Stato e in Sicilia il legale rappresentate in caso di violazione è il Presidente del Regione e l’Assessore Regionale alle Risorse Agricole ed Alimentari cui ricade l’onere e la competenza di prendere urgenti provvedimenti.

Liberazione di 3 Caretta c. Sampieri RG


Liberazione di 3 Caretta c. Sampieri

CENTRI DI RECUPERO E DI PRIMA ACCOGLIENZA IN SICILIA
• Centro Regionale di Recupero della Fauna Selvatica
gestito dall’Associazione L.I.P.U.
Comune di Ficuzza (Pa)
Via Del Bosco, snc
tel. 091 8460107

• Centro di Recupero della Fauna Selvatica e Tartarughe Marine
gestito dall’associazione Fondo Siciliano per la Natura
Comune di Comiso (Rg)
Via Generale Gilardo, 2

• Centro di Recupero delle Tartarughe marine di Linosa
Centro di Prima Accoglienza, gestito dall’associazione CTS
Comune di Linosa (Ag), località “Pozzolana”, snc

• Centro di Recupero delle Tartarughe marine di Lampedusa
Centro di Prima Accoglienza, gestito dall’associazione WWF
Comune di Lampedusa (Ag)
Contrada “Grecale”, snc

• Centro di Recupero della Fauna Selvatica di Belpasso
gestito dall’associazione Fondo Siciliano per la Natura
Comune di Belpasso (Ct)
località “Valcorrente” , S.P. 229/I

• Centro di Recupero della Fauna Selvatica di Enna
gestito dall’associazione LIPU
Comune di Enna, località “Ronza”

• Centro di Recupero della Fauna Selvatica e Targarubhe marine di Cattolica Eraclea (AG) gestito dall’associazione CTS
Sp 29 Raffadali-Cattolica Eraclea, snc – località “Salina”
Cattolica Ercaclea (AG)

 

 

 

Pietro Briganò

Relazioni Esterne

Ufficio Stampa

Via Albalonga, 3
00183 – Roma
tel. +39 06.64960327
fax +39 06.64960366
mobile +39 348.4358474

 

www.ctsassociazione.it

www.cts.it

facebook.com/CTSfanpage

 

nuovo-logo-paginaRicordo ai visitatori di pianetablu news che su facebook è stata creata la pagina pianeta blu in cui vengono riportati gli articoli di pianetablu news ed anche altre notizie.Se la pagina è di vostro gradimento cliccate in alto a destra sul bottone mi piace e fatela conoscere anche ai vostri amici per aiutarla a farla crescere. Ecco il link della pagina: Pianeta blu   -Pianetablunews lo trovate anche su su twitter

 

 

Beautiful exotic planet earthRicordo che pianeta blu news su facebook ha una nuova pagina da un po di tempo Beautiful exotic planet earth. La sola intenzione di questa nuova pagina è quella di mostrare quanto sia incredibilmente bello il nostro pianeta attraverso foto ,video di animali e piante o paesaggi esotici,con qualche descrizione anche sulla gastronomia.Ecco il link della pagina: Beautiful exotic planet earth
Ti è piaciuto l’articolo? condividilo anche tu sui social, clicca!
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.