Scoperto un caldo esopianeta potenzialmente abitabile intorno a Gliese 163

Un caldo esopianeta potenzialmente abitabile intorno a Gliese 163

Rappresentazione artistica di Gliese 163C come  mondo roccioso ricoperto d’acqua e da uno strato denso di nubi (a sinistra). Sembra rossastro, anziché bianco, a causa della luce riflessa dalla sua stella madre una nana rossa. Effetti a falsi colori dell’immagine della stella Gliese 163 presa dalla missione WISE della NASA (al centro). Mappa con la posizione di Gliese 163 nella costellazione Dorado (a destra). CREDITO: PHL @ UPR Arecibo, NASA / IPAC IRSA, IAU, Sky & Telescope. 

Un nuovo pianeta extrasolare una superterra  è stata trovata nella zona abitabile stellare della stella nana rossa Gliese 163 dal team europeo HARPS. Il pianeta, Gliese 163C, ha una massa minima di 6,9 masse terrestri e impiega circa 26 giorni per orbitare intorno alla sua stella. le Superterre sono quei pianeti extrasolari tra due e dieci masse terrestri, che sono probabilmente composte di roccia e acqua. Gliese 163 è una stella nana rossa a 50 anni luce di distanza nella costellazione del Dorado. Un altro pianeta più grande, Gliese 163b, è stato trovato a orbitare attorno alla stella molto più stretto con un periodo di nove giorni. Un ulteriore terzo, ma non confermato pianeta, potrebbe essere in orbita intorno alla stella molto più lontano.

Gliese 163C potrebbe avere una dimensione compresa tra 1,8-2,4 il raggio della Terra , a seconda se è composto per lo più di roccia e acqua, rispettivamente. Riceve in media il 40% di luce in più dalla sua stella di quanto la Terra ne riceve dal Sole, il che lo rende più caldo. In confronto, Venere riceve luce il 90% in più dal Sole. Non conosciamo le proprietà dell’atmosfera di Gliese 163C, ma, se si assume che si tratta di una versione a scala dell’atmosfera terrestre, allora la sua temperatura superficiale potrebbe essere intorno a 60 ° C. La maggior parte dei complessi di vita sulla Terra (piante, animali e anche esseri umani) non sono in grado di sopravvivere a temperature superiori a 50 ° C, tuttavia, un sacco di  vita  microbica estremofila possono vivere a quelle temperature o superiori.

Loading...

L’individuazione di potenziali pianeti extrasolari abitabili inizia a salire . Ora ci sono sei tra cui la discussa Gliese 581g, la maggior parte dei quali rilevati solo nell’ultimo anno. Quattro di questi corpi, Gliese 581d, Gliese 667Cc, Gliese 581g, e ora Gliese 163C sono stelle nane rosse all’incirca (M-star). HD 85512 è di circa un K-stella (una stella di mezzo tra le più piccole nane rosse e il Sole). Solo Kepler -22b è intorno ad un stella simile al Sole (G-star). Tutti questi pianeti sono più grandi della Terra, ma ancora considerati potenzialmente abitabili, almeno per le forme di vita semplici. Gli scienziati stanno cercando di costruire nei prossimi decenni osservatori spaziali per essere in grado di rilevare piccoli mondi, quelli più simili alla Terra. Il catalogo Exoplanet abitabile di Abitabilità Planetary Laboratory @ UPR Arecibo (phl.upr.edu), che non è stato coinvolto nella scoperta, ora include e classifica Gliese 163C come il numero cinque nella lista principale dei migliori oggetti di interesse per la vita.

Un caldo esopianeta potenzialmente abitabile intorno a Gliese 163

Attuali sei pianeti extrasolari potenzialmente abitabili ordinati per similitudine con la Terra (Terra = 1.00). Quattro di questi oggetti sono stati rilevati nel corso dell’ultimo anno, da settembre 2011 a oggi. Gliese 163C è qui rappresentata come un mondo roccioso con acqua di 2,4 raggi terrestri, però, potrebbe essere il più piccolo 1,8 raggi terrestri, se composta per lo più di roccia, come la Terra. CREDITO: PHL @ UPR Arecibo
Read more at: http://phys.org/news/2012-08-hot-potential-habitable-exoplanet-gliese.html#jCp

Il potenziale di pianeti abitabili intorno a  stelle nane rosse è stato tema di molto dibattito. Gli effetti della marea sui pianeti intorno a queste stelle potrebbero provocare ulteriore riscaldamento della superficie o addirittura il blocco di marea (dando sempre la stessa faccia alla sua stella madre ). Inoltre, queste stelle sono più attive i e il loro vento stellare potrebbe erodere l’atmosfere planetarie molto più velocemente. Questi fattori potrebbero precludere la possibilità di vita su pianeti più piccoli, ma non per i pianeti con più spesse atmosfere, cosa prevedere per i pianeti superterra. Il nostro sistema solare non ha un esempio di superterra. I suoi otto pianeti sono sia il tipo più piccolo terrestre, come la Terra, oppure i grandi giganti gassosi, come Giove. Capire le superterra intorno alle stelle nane rosse, e  non su stella simile al Sole, aggiunge la sfida di valutarne l’abitabilità.

La Missione Kepler della NASA ha rilevato circa 27 potenziali candidati pianeti extrasolari abitabili su oltre 2.300 pianeti extrasolari che sono in attesa di essere confermati. Alcuni di questi corpi sembrano molto simili alla Terra. Purtroppo, sono molto più lontano da noi di Gliese 163 e sarà quasi impossibile determinare se sono veramente mondi abitabili per future osservazioni. Tuttavia, l’analisi statistica di Keplero suggerisce che questi pianeti sono molto comuni nella galassia. Di conseguenza, molti più mondi simili alla Terra sono in attesa di essere scoperti nel nostro quartiere solare, come Gliese 163C.

I nuovi pianeti extrasolari intorno a Gliese 163 sono stati scoperti da HARPS il team europeo guidato da Xavier Bonfils dal UJF-Grenoble/CNRS-INSU, Institut de Piano tologie et d’Astrophysique di Grenoble, in Francia. Altri scienziati partecipanti provengono da Francia, Germania, Portogallo, Svizzera e Belgio. Gliese 163C è stata annunciata dal membro del team di Thierry Forveille dal Observatoire de Grenoble durante l’International Astronomical Union sessione Formazione, Detection, e caratterizzazione di extrasolari abitabili Pianeti  dal 27 agosto al 31 2012 a Pechino. Un documento è stato presentato sulla rivista scientifica  Astronomy & Astrophysics .

I nuovi pianeti extrasolari intorno a Gliese 163 sono stati scoperti da HARPS dal team europeo guidato da Xavier Bonfils dal UJF-Grenoble/CNRS-INSU, Institut de Piano tologie et d’Astrophysique di Grenoble, in Francia. Altri scienziati partecipanti provengono da Francia, Germania, Portogallo, Svizzera e Belgio. Gliese 163C è stata annunciato dal membro del team di Thierry  Forveille durante the Observatoire de Grenoble during the International Astronomical Union session FormationForveille ,  dal 27 agosto al 31 2012 a Pechino. Un documento è stato presentato alla rivista scientifica  Astronomy & Astrophysics .

Di Abel Mendez Torres

Fonte:http://phys.org/news/2012-08-hot-potential-habitable-exoplanet-gliese.html

Ricordo ai visitatori di pianetablu news che su facebook è stata creata la pagina pianeta blu in cui vengono riportati gli articoli di pianetablu news ed anche altre notizie.Se la pagina è di vostro gradimento cliccate in alto a destra sul bottone mi piace e fatela conoscere anche ai vostri amici per aiutarla a farla crescere.

ecco il link della pagina: Pianeta blu

Beautiful exotic planet earth

Ricordo che pianeta blu news su facebook ha una nuova pagina da un po di tempo Beautiful exotic planet earth. La sola intenzione di questa nuova pagina è quella di mostrare quanto sia incredibilmente bello il nostro pianeta attraverso foto ,video di animali e piante o paesaggi esotici,con qualche descrizione anche sulla gastronomia.Ecco il link della pagina: Beautiful exotic planet earth

Leggi l’articolo completo →

 

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.