I cani possono imparare rapidamente le parole

Un nuovo studio ha scoperto che i cani di talento possono imparare nuove parole dopo averle ascoltate solo quattro volte.

Si ritiene che i nomi degli oggetti di apprendimento dopo poche esposizioni siano una capacità tipicamente umana. Precedenti resoconti di abilità simili nei cani non includevano procedure di test di controllo, lasciando senza risposta la domanda se questa abilità fosse unicamente umana. Per indagare la presenza della capacità di apprendere rapidamente le parole nei cani, i ricercatori hanno testato l’apprendimento del nome dell’oggetto dopo quattro esposizioni in due cani con conoscenza di più nomi di giocattoli.

Loading...

Il team di ricerca del Family Dog Project (1) presso il Dipartimento di Etologia, Eötvös Loránd University, Budapest sta indagando su questi cani di eccezionale talento che sembrano imparare le parole in assenza di qualsiasi addestramento formale, ma semplicemente essendo esposti a giocare con i loro come fanno i proprietari, in una famiglia umana.

Un nuovo studio, pubblicato su Scientific Reports(2) ha fornito risultati sorprendenti sulla velocità con cui i cani dotati possono imparare nuove parole. Due cani dotati, un Border Collie di nome Whiskey, dalla Norvegia, già famoso per le sue capacità di categorizzazione spontanea (3) e uno Yorkshire terrier di nome Vicky Nina, dal Brasile, hanno partecipato a questo esperimento. La loro capacità di imparare una nuova parola dopo averla ascoltata solo quattro volte è stata testata.

Mentre è naturale pensare che i cani, come i bambini umani, imparerebbero le parole principalmente in un contesto sociale, studi precedenti hanno testato la capacità dei cani di talento di apprendere i nomi degli oggetti durante un’attività basata sull’esclusione. In tale compito il cane si trovava di fronte a una situazione in cui erano presenti sette giocattoli per cani familiari e già nominati, insieme a uno nuovo e la sua capacità di scegliere l’oggetto nuovo dopo aver sentito un nome nuovo era testata.

«Volevamo sapere in quali condizioni i cani dotati possono imparare parole nuove. Per testare questo, abbiamo esposto Whisky e Vicky Nina alle nuove parole in due diverse condizioni» spiega la dottoressa Claudia Fugazza, (4) prima autrice dello studio, «durante un’esclusione – compito basato e in un contesto sociale ludico con i loro proprietari. È importante sottolineare che in entrambe le condizioni i cani hanno sentito il nome del nuovo giocattolo solo 4 volte».

Nell’attività basata sull’esclusione, i cani hanno dimostrato di essere in grado di selezionare il nuovo giocattolo quando il loro proprietario ha pronunciato un nuovo nome, confermando che questi animali possono scegliere per esclusione, ovvero escludendo tutti gli altri giocattoli perché hanno già un nome, e selezionando l’unico che non lo fa. Tuttavia, questo non era il modo in cui avrebbero imparato il nome del giocattolo. Infatti, quando sono stati testati sulla loro capacità di riconoscere il giocattolo dal suo nome, poiché questo era confrontato con un altro nome altrettanto nuovo, i cani hanno fallito.

L’altra condizione, quella sociale, dove i cani giocavano con i loro padroni che pronunciavano il nome del giocattolo giocando con il cane, si è rivelata il modo vincente per imparare il nome del giocattolo, anche dopo averlo sentito solo 4 volte. Whisky e Vicky Nina sono stati in grado di selezionare i giocattoli in base ai loro nomi quando hanno imparato i nomi in questo modo.

«Un apprendimento così rapido sembra essere simile al modo in cui i bambini umani acquisiscono il proprio vocabolario intorno ai 2-3 anni di età», commenta il dottor Adam Miklósi, (5) capo del Dipartimento di Etologia e coautore dello studio.

Per verificare se la maggior parte dei cani imparasse le parole in questo modo, altri 20 cani sono stati testati nelle stesse condizioni, ma nessuno di loro ha mostrato alcuna prova di apprendimento dei nomi dei giocattoli, confermando che la capacità di apprendere le parole rapidamente, in assenza di addestramento formale, è molto raro ed è presente solo in pochi cani dotati.

Dopo così poche esposizioni, tuttavia, il ricordo di Whisky e Vicky Nina delle parole dette decade abbastanza rapidamente. Mentre nel primo test, condotto un paio di minuti dopo aver sentito i nomi dei giocattoli, i cani hanno avuto successo, non sono riusciti nella maggior parte dei test condotti dopo 10 minuti e 1 ora.

Per saperne di più sul numero di parole che i cani dotati possono imparare in un breve lasso di tempo, i ricercatori della Eötvös Loránd University hanno anche recentemente lanciato il Genius Dog Challenge(6) un progetto diventato virale sui social media. (7)

La dottoressa Vicky Nina, purtroppo, nel frattempo è scomparsa e non ha potuto prendere parte alla Genius Dog Challenge. Whisky vi sta partecipando, insieme ad altri cinque cani di talento che gli scienziati hanno trovato in tutto il mondo negli ultimi due anni di ricerca.

Riferimenti:

(1) The Family Dog Project

(2) Rapid learning of object names in dogs

(3) Depths and limits of spontaneous categorization in a family dog

(4) Claudia Fugazza

(5) Adam Miklósi

(6) Genius Dog Challenge

(7) Genius Dog Challenge – social media

Descrizione foto: Mentre le prove preliminari sembrano dimostrare che la maggior parte dei cani non impara le parole (cioè i nomi degli oggetti), a meno che alla fine non siano addestrati in modo molto estensivo, alcuni individui hanno mostrato alcune abilità eccezionali. – Credit: Marco Ojeda.

Autore traduzione riassuntiva e adattamento linguistico: Edoardo Capuano / Articolo originale: Can dogs rapidly learn words?

Foto di Christel SAGNIEZ da Pixabay 

Fonte: www.ecplanet.org

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...