Il fumo aumenta il rischio di depressione e schizofrenia?

Secondo un nuovo studio dell’Università di Bristol , il fumo può aumentare il rischio di sviluppare depressione o schizofrenia.

Metodologia

I ricercatori volevano studiare la relazione nota tra fumo e malattia mentale. Molte persone affette da schizofrenia e depressione fumano, ma il fumo aumenta la probabilità di queste condizioni o avere queste condizioni rende le persone più propense a fumare?

Utilizzando un database europeo (la biobanca britannica), gli scienziati hanno esaminato le abitudini, il DNA e la salute di 462.690 individui, l’8% dei quali erano fumatori e il 22% ex fumatori.

Loading...

Per cercare di determinare una relazione di causa ed effetto, i ricercatori hanno applicato un metodo di analisi dei dati noto come randomizzazione mendeliana. Questo metodo misura le variazioni genetiche ed è noto come controllo rigoroso per l’esame degli effetti causali delle esposizioni modificabili alla malattia.

Complessivamente, in entrambe le direzioni sono state trovate prove del fatto che il fumo ha aumentato il rischio di depressione e schizofrenia, ma anche che la depressione e la schizofrenia hanno aumentato la probabilità di fumare, sebbene l’associazione sia stata più debole per la schizofrenia in questo senso.

“La crescente disponibilità di dati genetici in grandi studi, insieme all’identificazione di varianti genetiche associate a una serie di comportamenti e risultati sulla salute, sta trasformando la nostra capacità di utilizzare tecniche come la randomizzazione mendeliana per comprendere i percorsi causali. Ciò dimostra che gli studi genetici possono dirci tanto sulle influenze ambientali – in questo caso, sugli effetti del fumo sulla salute mentale – quanto sulla biologia di base ”, ha affermato l’autore dello studio Marcus Munafò, professore di psicologia all’Università di Bristol.

Fumo e malattia mentale

Nel 2016 il governo britannico ha formulato una raccomandazione ufficiale per vietare il fumo dagli ospedali psichiatrici entro il 2018.

Le nuove prove sollevano preoccupazioni già sollevate in studi precedenti sul fatto che il fumo svolge un ruolo importante nella salute mentale. Ad esempio, gran parte della mortalità in eccesso associata a malattie mentali è dovuta al fumo.

“Le persone con malattie mentali sono spesso trascurate nei nostri sforzi per ridurre la prevalenza del fumo, portando a disuguaglianze nella salute. Il nostro lavoro mostra che dovremmo mettere tutti i nostri sforzi per incoraggiare di smettere di fumare a causa delle conseguenze per la salute mentale e la salute fisica “, ha concluso l’autore principale dello studio Dr. Robyn Wootton della School of Psicologia Sperimentale presso l’Università di Bristol.

Un articolo sulla ricerca è stato pubblicato sulla rivista scientifica Psychological Medicine. [ MedicalXpress ]

Fonte: hypescience.com

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...