Disabilitando un gene puoi mangiare quanto vuoi senza aumentare di peso

Gli scienziati hanno scoperto che la modifica di un singolo gene nei topi consente loro di mangiare tutto il cibo che desiderano senza aumentare di peso. Con le festività natalizie alle porte, sembra troppo bello per essere vero, ma i ricercatori affermano che la loro scoperta potrebbe essere utilizzata come base per un trattamento umano nel prossimo futuro.

Riferendo sulla rivista EMBO Reports , gli scienziati del Southwestern Medical Center dell’Università del Texas e Flinders Unversity in Australia hanno scoperto che il singolo gene, noto come RCAN1, agisce come inibitore del feedback per tutti i tipi di processi metabolici e la produzione di calore corporeo. Dopo aver disabilitato questo gene dai topi, hanno scoperto curiosamente che diventano resistenti all’aumento di peso indotto dalla dieta. In effetti, al loro metabolismo è stato dato un supercarico, consentendo loro di “bruciare” più calorie .

Finora l’esperimento è stato testato solo con topi. Tuttavia, i ricercatori affermano che i loro risultati hanno il potenziale come nuova terapia farmacologica per l’uomo con obesità o condizioni metaboliche.

Loading...

“Sappiamo che molte persone fanno fatica a perdere peso o addirittura a controllarlo per una serie di ragioni diverse. I risultati di questo studio potrebbe significare lo sviluppo di una pillola che dovrebbe  essere destinata alla funzione di RCAN1 e può causare la perdita di peso “, l’autore principale, il professor Damien Keating della Flinders University, ha detto in un  comunicato .  “Questi risultati dimostrano che possiamo potenzialmente fare una vera e propria differenza nella lotta contro l’obesità “.

“Abbiamo già sviluppato una serie di farmaci che prendono di mira le proteine ​​prodotte da questo gene e ora stiamo testandoli per vedere se inibiscono RCAN1 e se potrebbero rappresentare potenziali nuovi farmaci anti-obesità”, ha aggiunto.

Il corpo umano contiene due tipi di grassi: grasso bianco e grasso bruno. Il grasso bianco, usato per immagazzinare energia, è ciò che immagini quando senti la parola grasso. Le cellule di grasso bruno, piene di mitocondri, bruciano energia e producono calore. Tendiamo a perdere le nostre piccole scorte di grasso bruno mentre invecchiamo e gli individui obesi e le persone diabetiche ne hanno ancora meno. Secondo i ricercatori, disabilitare RCAN1 può aiutare a trasformare il grasso bianco in grasso bruno.

“Alla luce dei nostri risultati, i farmaci che stiamo sviluppando per colpire RCAN1 brucerebbero più calorie mentre le persone riposano”, ha spiegato il professor Keating. “Significa che il corpo immagazzinerebbe meno grasso senza la necessità per una persona di ridurre il consumo di cibo o esercitarsi di più in palestra”.

Certo, anche se i ricercatori riusciranno ad ottenere questi risultati in un trattamento umano, avresti comunque bisogno di una dieta equilibrata per motivi di salute più ampia. Tuttavia, per le persone con obesità cronica o condizioni metaboliche, questo potrebbe essere uno strumento molto utile. 

Di Tom Hale

Fonte: www.iflscience.com 

 

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...