Documentario del National Geographic proclama “Gli alieni esistono sulla luna” prima del cinquantesimo anniversario della luna

Mentre ci prepariamo a celebrare il 50 ° anniversario della missione Apollo sulla Luna, National Geographic rilascerà documentari per commemorare l’occasione intitolata “Apollo: Missions to the Moon”.

“Mentre il mondo si prepara a festeggiare il 50 ° anniversario del primo sbarco lunare con equipaggio, il regista di Emmy e Peabody Award Tom Jennings usa il suo stile esclusivo di narrazione in prima persona per creare un contenuto coinvolgente che abbraccia l’ampiezza e profondità del programma spaziale della NASA Apollo .”

Questo sarà sicuramente qualcosa di cui aspettarsi.

Loading...

Guarda il trailer qui sotto:

Nel frattempo, un altro documentario che dichiara di essere affiliato a National Geographic è stato pubblicato con un titolo scandalosamente certo:

“Gli alieni esistono sulla luna”.

Il video presenta fotografie che sostiene siano state scattate dagli stessi astronauti dell’Apollo e pone le ovvie domande: perché la NASA non è tornata sulla Luna in tutti questi anni? Cosa hanno scoperto?

Cosa si nasconde nel lato oscuro della luna? Dopo tutti questi anni, stiamo solo vedendo le foto scattate dagli astronauti?

Il narratore chiede con calma delle risposte.

“… ci sono molti misteri sul primo sbarco lunare dell’uomo che rimangono irrisolti. Cosa hanno realmente incontrato gli astronauti e cosa ha portato la NASA a smettere di tornare sulla Luna dopo l’Apollo 17? Ci sono prove di una presenza aliena sulla Luna e forse intorno a noi? “

Guardando le fotografie, vediamo gigantesche strutture dall’aspetto artificiale che sembrano essere segni chiari di una vita aliena avanzata. Non sono mai stati mostrati in televisione prima, sostiene il documentario.

In una delle fotografie, vediamo un enorme cilindro in piedi all’interno di una formazione simile a un cratere. La sua forma perfetta e liscia non è nulla che potrebbe essere stato creato dalla natura. In un’altra inquadratura, vediamo un’enorme parabola satellitare, strane tracce di veicoli e oggetti che risaltano in modo evidente. Sono chiaramente artificiali, innaturali nel paesaggio lunare.

Oltre alle fotografie degli archivi ufficiali della NASA, vediamo le foto scattate dal videografo britannico John Lenard Walson. Con un telescopio fatto in casa, Walson ha trovato quello che sembra un cubo  perfettamente gigante sulla Luna. Walson ha trovato numerosi oggetti dall’aspetto strano, tra cui un disco a forma di ciambella in rapido movimento.

Il documentario include anche il commento di Amy Shira Teitel , storico dello spaceflight, popolare YouTuber e autore canadese-americana di scienze.

Oltre a concentrarsi sulla Luna, ci sono video di strani oggetti simili a sfere che sembrano sfruttare la potenza del Sole. Vediamo video presi dal Solar Dynamics Observatory. Invece di un tipico bagliore solare, vediamo un oggetto oscuro che si libra sopra il Sole con una lunga scia simile ad un tubo che conduce alla superficie della corona. Quindi si allontana rapidamente e bruscamente.

“Non so spiegare cosa sia, ma posso sicuramente capire perché gli alieni potrebbero essere interessati a prendere il plasma. Molti di questi UFO sembrano circondati da energia di tipo plasma, “dice l’investigatore paranormale, Joshua P. Warren.

Lee Speigel, autore per l’ Huffington Post , condivide la visione di quella che sembra una stazione spaziale aliena o base trovata con mezzi ordinari: l’app Google Moon. Perché c’è un perfetto oggetto triangolare sulla superficie della Luna? La spaziatura perfetta appare simile a una piramide circondata dalla luce. I critici lo liquidano come un artefatto digitale, ma altri dicono che sembra essere un’installazione costruita.

L’autore e ricercatore, Nick Redfern , spiega:

“È un’installazione? Non conosciamo altro  che abbia questi angoli, abbia queste luci brillanti . “

Oggetto trovato con l'app Google Moon

Oggetto trovato con l’app Google Moon

In un’altra immagine spettacolare, un’enorme struttura dalla forma strana cattura l’immaginazione in tutto il mondo. L’oggetto è stato scoperto poco dopo il lancio del cinese Chang’e 2 Lunar Orbiter il 1 ° ottobre 2010. Piuttosto che una sola struttura, sembra composta da più piccole, simile a quello che potrebbe essere un intero complesso o fabbrica

“Sembra quasi una fotografia aerea di qualcosa sulla falsariga di un’installazione o di un avamposto della North Pole”, afferma Redfern. “Angoli chiari, angoli retti, che sembrano mostrare qualcosa come una struttura costruita intelligentemente. La domanda è: che cos’è? A cosa serve? ”

Strana struttura complessa sulla Luna trovata in fotografia dagli astronauti

Strana struttura complessa sulla Luna trovata negli archivi della NASA

Anche se si pensava che l’immagine provenisse dalla sonda cinese, è stato scoperto che proveniva dagli archivi della NASA. Non c’è mai stata una spiegazione definitiva per quale sia lo strano gruppo di oggetti.

Strane come tutte queste fotografie, una delle più strane è la regione del Mare Crisium della Luna. Mare Crisium è anche conosciuto come il “Mare delle crisi”, una  pianura scura piatta di 345 miglia di diametro. Gli astronauti dell’Apollo fotografarono un bizzarro cilindro in piedi in una ciotola a forma di piatto, con un altro oggetto sporgente simile a un tubo con una palla all’estremità sporgente dal paesaggio vicino.

La foto della NASA è stata in parte la base per un libro, “Somebody Else Is On The Moon” di George Leonard. Il libro è stato pubblicato nel 1977.

“George H. Leonard, ex scienziato della NASA, ha combattuto attraverso il velo ufficiale della segretezza e ha studiato migliaia di fotografie della NASA, ha parlato candidamente con decine di funzionari della NASA e ascoltato ore e ore di nastri degli astronauti. ”

Mare Crisium Oggetti lunari

Mare Crisium Oggetti lunari

Don Ecker, ricercatore e commentatore televisivo:

“Non solo questo longherone sporgeva a un angolo apparentemente di 45 gradi con un oggetto che appariva sulla sfera alla fine di esso; Ci sono state stime che la struttura potrebbe avere un diametro e una larghezza di un miglio “, afferma Ecker.

L’area ha anche quello che è stato descritto come un “muro del castello” che lo circonda. Le speculazioni abbondano su ciò che potrebbe essere, da una fortezza a una centrale nucleare, a una base militare aliena.

Ecker continua a parlare della “pistola fumante” dell’attività sulla Luna. Il video continua a comprendere un’ampia varietà di strani fenomeni e prove provenienti da tutto il sistema solare. Con così tanti esempi di fotografie bizzarre e inspiegabili, è da meravigliarsi se come sembra che il governo abbia cercato di mantenere segrete le spiegazioni?

Abbiamo finalmente raggiunto un momento in cui la nostra civiltà è pronta ad ascoltare e ad accettare le risposte?

Guarda il video qui sotto:

Immagini in primo piano: schermate tramite YouTube

Di Corbin Black

Fonte: www.ancient-code.com 

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...