Provoca vomito, diarrea e necrosi a persone e cani. Ecco cosa devi sapere

Con l’arrivo della primavera, dai nidi esce la processionaria, un insetto altamente pericoloso per la salute del nostro migliore amico a quattro zampe. Ecco cosa fare in caso di contatto con il nostro cane.

Con l’arrivo della primavera non si moltiplicano solo le uscite, ma anche i pericoli naturali per i nostri amici cani. Tra questi c’è un insetto, un lepidottero, estremamente urticante e pericoloso che può portare a necrosi della lingua. Stiamo parlando della processionaria. Per assicurarci di essere in grado di aiutare il nostro cane, dobbiamo informarci e sapere cosa fare in caso di contatto.

La processionaria per il cane e l’uomo
Il suo vero nome è Thaumetopoea pityocampa ed è un lepidottero molto diffuso in Eurasia e Nordafrica, altamente distruttivo per le pinete, poiché si ciba del fogliame disturbando il ciclo vitale, che compare in forma larvale in primavera quando scende dagli alberi in cerca di cibo. Quando è adulta appare come una farfalla, è infatti conosciuta come “farfalla triangolare”, ma da giovane, quando è ancora una larva di 1 – 3 cm, è ricoperta di peli irritanti. Questi la rendono pericolosa visto che entrano facilmente nella pelle provocando un forte prurito, che può essere ancor più nocivo, se ad esempio, entrano in contatto con gli occhi, la mucosa nasale, la bocca o le vie respiratorie. Il nome processionaria deriva dal modo di muoversi ‘in processione’ che hanno le larve procedono, infatti, in lunghe file indiane fino al raggiungimento del nido.

Loading...

Attenti al cane… i sintomi

salivazione abbondante e improvvisa
dolore
gonfiore della bocca
vomito
dolore addominale
febbre
rifiuto del cibo
diarrea, che nei casi più gravi è emorragica
Cosa fare

Il cane entra in contatto con la processionaria annusando per terra

in foto: Il cane entra in contatto con la processionaria annusando per terra [Foto di simmessa]

Osservate sempre il comportamento del vostro cane durante e dopo una passeggiata in libertà, senza essere paranoici, ma con la giusta attenzione che può aiutarvi a comprendere se il suo modo di fare sia, o meno, diverso dal solito. Nel caso in cui doveste riscontrare uno dei sintomi sopra indicati:

telefonare immediatamente al veterinario avvisandolo che state per recarvi da lui in seguito al contatto, o ingestione, della processionaria
sciacquare con abbondante acqua la bocca del cane e il tartufo, meglio ancora se avete una siringa senza ago così da arrivare fino in fondo alla lingua
La processionaria può portare a necrosi della lingua del nostro cane, quindi non è mai da prendere sotto gamba.

[Foto copertina di Josep Capdevila]

Zeina Ayache

Fonte: scienze.fanpage.it

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.