Una proteina inverte i sintomi dell’Alzheimer nei topi in una settimana

Un nuovo studio pubblicato negli atti del giornale della National Academy of Sciences ha scoperto che l’iniezione di una proteina chiamata IL-33 può invertire i sintomi del morbo di Alzheimer e il declino cognitivo nei topi, ripristinando la loro memoria e la funzione cognitiva a livelli dei topi sani in uno settimana.

I topi sono stati allevati per sviluppare una malattia simile a quella degli esseri umani con malattia di Alzheimer che progredisce con l’avanzare dell’età.

Poi, hanno ricevuto iniezioni giornaliere della proteina, che non solo ha eliminato l’accumulo delle placche amiloidi tossiche che causano la malattia negli esseri umani, ma ne ha impedito l’ulteriore formazione.

Loading...

Cautela

Deve essere chiaro che in questa fase, non abbiamo idea se questi buoni risultati con i topi si tradurranno in buoni risultati negli esseri umani affetti dalla malattia di Alzheimer.

Ma quando si tratta di una condizione incurabile che dovrebbe interessare 65 milioni di persone entro il 2030, ogni nuovo sviluppo è prezioso. La squadra dietro questa scoperta è fiduciosa che alcuni aspetti potrebbero rivelarsi importanti per la creazione di una terapia per pazienti umani.

Alzheimer

Negli esseri umani, il morbo di Alzheimer deriva solitamente dall’accumulo di due tipi di lesioni cerebrali – placche amiloidi e grovigli neurofibrillari.

Le placche amiloidi si trovano tra i neuroni e formano agglomerati densi di un tipo di proteina chiamata beta-amiloide. I grovigli neurofibrillari si trovano all’interno dei neuroni causati dalle proteine ​​tau difettose. Questo fa sì che i filamenti chiamati microtubuli  interrompono il trasporto delle sostanze nutritive essenziali in tutto il cervello.

A questo punto, non è noto perché alcune persone accumulano placche amiloidi e grovigli neurofibrillari nel cervello mentre invecchiano, e non altri. Ma gli scienziati sono sicuri che se siamo in grado di capire come risolvere questi problemi, siamo in grado di trattare efficacemente la malattia.

Lo studio del ratto

“IL-33 è una proteina prodotta da diversi tipi di cellule del corpo ed è particolarmente abbondante nel sistema nervoso centrale (cervello e midollo spinale),” il ricercatore principale dello studio, Eddy Liew, Università di Glasgow, Regno Unito afferma a science alert: “Abbiamo scoperto che l’iniezione di IL-33 in ratti ha rapidamente  migliorato la memoria e la funzione cognitiva a livello dei normali topi della stessa età entro una settimana”.

Liew e il suo team hanno scoperto che l’IL-33 sembra aumenta le cellule immunitarie nei bandi microglia del cervello, indirizzandoli alle placche amiloidi tossiche,con l’aiuto di un enzima chiamato neprilysin, noto per abbattere amiloide. Questo processo ha ridotto le dimensioni e il numero di placche amiloidi nei topi con sintomi del morbo di Alzheimer.

 

Presto test con esseri umani

Questo risultato è interessante per i ricercatori di tutto il mondo alla ricerca di una cura o un trattamento per la malattia di Alzheimer negli esseri umani.

Liew rimane cauto, però. “La rilevanza di questo dato sulla malattia di Alzheimer umana non è ancora chiaro. Ma ci sono segnali incoraggianti. Ad esempio, precedenti studi genetici hanno dimostrato un’associazione della mutazione  IL-33 e la malattia di Alzheimer nelle popolazioni europee e cinesi. Inoltre, il cervello dei pazienti con malattia di Alzheimer contengono meno di IL-33 rispetto al cervello dei pazienti non-Alzheimer. ”

Uno studio clinico con gli esseri umani per verificare la tossicità di IL-33 sta per iniziare, in realtà è meglio  aspettare  i risultati prima di rimanere entusiasti di una possibile terapia per la condizione. [ ScienceAlert ]

Fonte:http://hypescience.com/uma-injecao-desta-proteina-reverteu-os-sintomas-de-alzheimer-em-ratos-em-uma-semana/

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook Pianetablunews e Beautiful exotic planet earth  € ed al nostro profilo su twitter.

Per l’€™iscrizione:passa il mouse sul tasto ti piace,aspetta due secondi si aprirà  un finestrella.

Clicca sul tasto €œMi piace € e poi su €œricevi notifiche per seguirci costantemente.

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

 Segui anche il nostro blog  tramite email per non perdere altri articoli, curiosità  e consigli!!

Ti è piaciuto l’€™articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.