Il Sea Orbiter, vascello per ricerche sul clima sarà presto disponibile

Il Sea Orbiter, sarà presto disponibile
Il Sea Orbiter è un vero e proprio laboratorio galleggiante  per scopo scientifico, didattico e comunicativo

In occasione della Fiera del Lusso Sostenibile 1618 , una mostra di innovazione internazionale che combina lusso e sviluppo sostenibile , che si è concluso Domenica , l’architetto francese Jacques Rougerie e il suo team hanno ripresentato la loro monumentale Sea Orbiter , in fase di progettazione da circa dieci anni. Questa volta, è proprio questo l’inizio della costruzione di questa laboratorio di osservazione degli oceani sarà presto disponibile.

Loading...

“E ‘l’oceano, che ha dato alla luce il futuro destino delle civiltà” , ama dire Jacques Rougerie, un uomo decisamente rivolto verso il mare Si descrive come un “marestre” (sia marinaio sia terrestre dunque) e Sea Orbiter è un perfetto esempio della sua filosofia di vita. Lui e il suo team hanno parlato Venerdì mattina in una conferenza organizzata dalla Fiera 1618 presso la Città della Moda e Design (XIV °arrondissement di Parigi), che fornisce alcuni dettagli su questo gigantesco progetto.

“l’osservazione  dei fondali delll’voceano molti dei quali rimangono sconosciuti per l’uomo,per  comprendere l’influenza del clima oceanico e rafforzare il rapporto tra l’uomo e l’Oceano “ : queste sono gli ambiziosi obiettivi della Sea Orbiter.“The Sea Orbiter è la prima casa – nomade marina vero e proprio laboratorio di osservazione galleggiante per uso scientifico, didattico e comunicativo  Essa permetterà a uomini, donne e bambini stare davvero sotto il mare”.

Di missioni subacquee da sei mesi a un anno

Tipo di imbarcazione verticale, la nave futuristica è come un laboratorio per la sperimentazione versatile, aprendo una vasta gamma di possibilità per la ricerca con missioni di durata compresa tra sei mesi e un anno, un’impresa  per un soggiorno più lungo, mentre sotto il mare ora è “solo” 71 giorni.Questo record è detenuto da Jacques Rougerie stessa.

Molti veicoli di esplorazione partiranno dalla piattaforma, uno o due  sono in grado di raggiungere fino a 6000 metri di profondità per vedere l’abisso. L’imbarcazione svolgere il ruolo di simulatore spaziale, permettendo a futuri astronauti di allenarsi in condizioni simili a quelle dello spazio. Su un equipaggio di 18, 6 saranno astronauti. Il Sea Orbiter dovrebbe lasciarsi derivare essenzialmente dalle correnti, effettuare   lo spostamento solo per evitare gli ostacoli e passare un sito di prova ad un altro. E ‘anche previsto che il pubblico può navigare a bordo del laboratorio virtuale, grazie a telecamere e webcast video.

Futuristico,grandioso come qualcosa di immaginario di Jules Verne  ‘, la Sea Orbiter , il cui costo complessivo ammonta a 35 milioni di euro e i lavori per la costruzione dovrebbero iniziare per la fine di quest’anno.Seguiranno le prime prove nel Mediterraneo per sei mesi a partire dalla primavera 2014, quindi una operazione formale   sul finire del 2014  solcherà i mari della Corrente del Golfo nell’Oceano Atlantico per un programma di ricerca che durerà 10 anni.

Mentre il signor Rougerie tornerà a parlare del suo progetto alla conferenza Rio +20 nel mese di giugno, le aspettative e la curiosità sollevata da questo mostro marino che galleggia sulle acque sono grandi. Missioni scientifiche di Sea Orbiter dovrebbe infatti portare un considerevole numero di osservazioni, ampliando la nostra conoscenza del mare e per garantire una maggiore protezione delle specie marine e del loro habitat. Per questa sola ragione, questo progetto merita il massimo rispetto.

Di da Laura Béheulière

Fonte: http://www.zegreenweb.com/sinformer/le-sea-orbiter-c%E2%80%99est-pour-bientot,52018

 

 

Ricordo ai visitatori di pianetablu news che su facebook è stata creata la pagina pianeta blu in cui vengono riportati gli articoli di pianetablu news ed anche altre notizie.Se la pagina è di vostro gradimento cliccate in alto a destra sul bottone mi piace e fatela conoscere anche ai vostri amici per aiutarla a farla crescere.

ecco il link della pagina:

https://www.facebook.com/pages/Pianeta-blu/190882504295322

Loading...