4 buone prassi da adottare per un’azienda sostenibile che rispetta l’ambiente

La sostenibilità ambientale è diventata ormai sempre più importante per le aziende e non parliamo solamente delle grandi multinazionali ma anche di quelle piccole medie imprese italiane che da qualche anno a questa parte hanno scelto di porre una grande attenzione nei confronti di questa tematica. Adottare delle strategie che consentano di ridurre l’impatto ambientale infatti non è solo vantaggioso in termini di reputazione, perché consente alle aziende di guadagnare punti e di essere viste con occhi migliori dai potenziali clienti. I vantaggi che derivano sono anche altri, in quanto un’impresa sostenibile ha un ritorno in termini di risparmio economico non indifferente.

Ogni imprenditore oggi dovrebbe dunque porsi il problema ed adottare delle misure in tale direzione. Si può partire dalle piccole cose, che però fanno già una grande differenza. Vediamo allora quali sono le buone prassi che si possono adottare in azienda per ridurre l’impatto sull’ambiente, nel nome della sostenibilità.

Loading...

#1 Ridurre il consumo di carta in azienda

Un ottimo punto di partenza per rendere l’azienda più sostenibile è quello di ridurre il consumo di carta, che come ben sappiamo incide in modo significativo sull’ambiente e in particolare sulla deforestazione. Fortunatamente oggi esistono strumenti che consentono di dematerializzare la maggior parte dei documenti presenti in azienda, creandoli e gestendoli completamente in digitale. Un’applicazione cloud utilissima in tal senso è Yousign, che permette di sfruttare tutti i vantaggi della firma Pdf elettronica, evitando di stampare contratti per poi scansionarli nuovamente una volta autografati. Validando i documenti con tale strumento, si riduce il consumo di carta di moltissimo e si ottengono anche altri vantaggi come il risparmio di tempo e di risorse.

#2 Adottare un sistema efficiente di raccolta differenziata

Fortunatamente, la raccolta differenziata è ormai entrata nelle abitudini della maggior parte delle aziende italiane e questo è senza dubbio un fattore positivo. Esistono però ancora imprese che tendono a sottovalutare l’importanza della raccolta differenziata dei rifiuti e non incentivano i propri dipendenti da questo punto di vista. Adottare delle prassi rigorose è il punto di partenza per potersi definire sostenibili.

#3 Ridurre l’utilizzo della plastica monouso

Il problema della plastica monouso è ormai noto a tutti, eppure all’interno delle aziende si trovano ancora oggi i classici distributori di bevande: le macchinette che permettono di acquistare la bottiglietta d’acqua. Basta poco per disincentivare la plastica monouso all’interno della propria azienda, perché è sufficiente eliminare tutti i distributori automatici e sostituirli con dei dispenser, eventualmente dotati di depuratore. Così facendo, ogni dipendente può rifornirsi in autonomia utilizzando la propria borraccia o un bicchiere in vetro per dissetarsi.

#4 Ridurre gli sprechi di energia in azienda

Per rendere l’azienda più sostenibile è anche necessario intervenire sul versante dei consumi energetici, che come ben sappiamo hanno un grande impatto a livello ambientale. Da questo punto di vista le cose che si possono fare sono diverse: dalla semplice sostituzione di tutte le lampadine con moderni sistemi a LED all’installazione di pannelli fotovoltaici, che consentono di sfruttare le energie rinnovabili per produrre energia pulita da utilizzare negli uffici.

Foto di JuergenPM da Pixabay

 

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...