Garanzia elettrodomestici: cos’è, quando vale e quanto dura. Ecco cosa sapere

La garanzia legale degli elettrodomestici è obbligatoria per legge e tutela il consumatore da eventuali difetti o malfunzionamenti dell’apparecchio acquistato. La garanzia è disciplinata dal Codice del Consumo , un provvedimento varato dal governo italiano nel 2005 per sancire i diritti del consumatore e scatta al momento dell’acquisto.

Oltre alla garanzia legale, i produttori e i venditori in molti casi propongono anche le cosiddette garanzie convenzionali, che possono avere caratteristiche diverse rispetto a quella legale, avere dei costi aggiuntivi e una durata maggiore. Per alcuni beni, come ad esempio i materassi, la garanzia viene estesa addirittura a vita. Ciò non annulla la garanzia legale del consumatore, alla quale si può in ogni caso fare riferimento per problemi con il dispositivo.

Loading...

Quando si applica

La garanzia legale sugli elettrodomestici si applica ad ogni acquisto e non c’è bisogno di effettuare alcuna richiesta. La casa produttrice e il venditore sono informati sulle procedure da eseguire in caso di riparazione o rimborso. L’obiettivo della garanzia legale è quello di tutelare il cliente da difetti di produzione, con la possibilità di sostituire l’elettrodomestico, e di incoraggiarlo anche alla riparazione, anche se negli ultimi anni è esploso il caso della cosiddetta obsolescenza programmata, che causava rotture o guasti in un tempo minore di durata rispetto a quello atteso.

Ciò ha generato il diritto alla riparazione , legge entrata in vigore il 1° marzo 2021, che obbliga i produttori di dispositivi elettronici a rispettare alcuni parametri che rendono l’elettrodomestico più facilmente riparabile, fornendo per i 10 anni successivi alla sua immissione sul mercato tutti i ricambi per le riparazioni. Il fenomeno dell’obsolescenza programmata, verificatasi soprattutto sugli smartphone e su altri dispositivi di comune utilizzo, aveva infatti creato un gravissimo problema di smaltimento perché le persone, di fronte alla difficoltà di risolvere un guasto, preferivano sostituire l’apparecchio, facendo lievitare i prodotti da smaltire. Conta invece tanto far valere i propri diritti e richiedere la riparazione ogni volta che è possibile e la sostituzione quando il problema non è proprio risolvibile, come il difetto di fabbrica.

Quanto dura

La garanzia legale vale 2 anni dal momento dell’acquisto e fino a quella data il consumatore può richiedere la sostituzione, la riparazione o nei casi più complicati il rimborso del costo. Il venditore non si può opporre a queste forme di tutela e dev’essere collaborativo nei confronti del cliente. Per i grandi elettrodomestici, molti marchi si affidano anche ad aziende qualificate del territorio per i servizi di assistenza e riparazione, mettendo a disposizione un tecnico per la riparazione della lavatrice , la lavastoviglie o il frigorifero al fine di evitare spostamenti o spese di trasporto.

L’assistenza con aziende certificate vale sia per la garanzia legale sia per la garanzia del produttore, che si aggiunge a quella stabilita per legge. Gli elettrodomestici come frigoriferi, lavastoviglie e lavatrice, sono infatti garantiti per più anni dall’azienda che li produce, per dare al cliente un’immagine di affidabilità e sicurezza. Parliamo infatti di apparecchi che rappresentano un investimento economico importante ed è quindi anche giusto che siano progettati per durare molto più nel tempo.

Foto di Photo Mix da Pixabay 

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...