Megalodonte: per la prima volta gli scienziati rivelano le vere dimensioni dello squalo

megalodonte

Le proporzioni colossali senza precedenti dello squalo preistorico, il megalodonte, furono rivelate per la prima volta in un sondaggio condotto in Inghilterra.

Illustrazione di megalodonte rispetto a un subacqueo umano.
Credito: Jack A. Cooper et al.
Illustrazione di megalodon rispetto a un subacqueo umano. 
Credito: Jack A. Cooper et al.

Fino ad allora, abbiamo stimato la lunghezza dell’enorme megalodonte Otodus, ma i ricercatori dell’Università di Bristol e dell’Università di Swansea sono stati in grado di stimare le altre proporzioni dell’animale che includevano pinne delle dimensioni di esseri umani adulti.

Loading...

Le misurazioni sono state ottenute utilizzando modelli matematici e confronti morfologici con i loro discendenti oggi in vita.

Cosa erano i megalodonti

I megalodonti erano enormi squali preistorici vissuti tra i 23 a 3 milioni di anni fa.

Il recente studio, pubblicato sulla rivista Nature Scientific Reports , indica che l’animale raggiungeva i 16 metri di lunghezza, la sua testa era di 4,65 metri e la sua pinna dorsale era alta 1,62 metri. La coda poteva raggiungere 3,85 metri.

Per Jack Cooper, un master in paleobiologia presso l’Università di Bristol, la ricerca era il suo “progetto dei sogni”, secondo The Guardian .

Il ricercatore ha dichiarato nell’intervista di essere sempre stato pazzo per gli animali, anche se si è tuffato con i giganti in Sud Africa, all’interno di una gabbia di metallo.

Secondo lo scienziato erano la loro bellezza, adattabilità e potenza a renderli molto attraenti come oggetto di studio. Ha anche detto che sono stati i megalodonti a ispirarlo a studiare la paleontologia sin da quando era bambino.

Indagare sull’animale nel suo insieme è complicato, poiché solo i denti di questi giganti di solito sopravvivono nella documentazione fossile, poiché questi pesci non hanno ossa, ma uno scheletro di cartilagine che si deteriora facilmente.

La ricerca di Cooper confronta Megalodon non solo con il grande squalo bianco, come negli studi precedenti, ma con un totale di cinque specie di squali distinte che attualmente vivono.

Gli scienziati hanno osservato che gli squali non cambiano le loro proporzioni durante lo sviluppo fino all’età adulta, il che indica che potrebbero utilizzare le stesse curve di crescita delle specie attuali proiettando la lunghezza fino a 16 metri del megalodonte.

Fonte: hypescience.com

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...