Video ipnotico mostra 10 anni di storia del sole in 6 minuti

L’incredibile video qui sotto mostra i migliori momenti degli ultimi dieci anni della storia del nostro sole.

Loading...

Questa compilation di sei minuti è stata realizzata dal portale di Live Science , dal video originale della NASA, con circa 60 minuti di durata.

Chiamato “A Decade of Sun” (“Un decennio di sole”, in traduzione letterale), il filmato è composto da immagini prese dal satellite Solar Dynamics Observatory (SDO) tra il 2 giugno 2010 e il 1 giugno 2020.

In totale, gli astronomi dell’agenzia spaziale americana hanno compilato 425 milioni di fotografie ad alta definizione scattate ogni 0,75 secondi durante quel periodo, con ogni minuto del video che rappresenta un giorno nella vita del sole. Puoi vedere la versione completa alla fine di questo articolo.

Un decennio di immagini ipnotiche

Dieci anni sono tanti, no? Bene, non per il sole. La nostra stella ha circa 4,6 miliardi di anni.

Anche così, questo è un periodo significativo: il sole ha un ciclo di circa 11 anni e, nel frattempo, si verificano una serie di fenomeni turbolenti e molto interessanti.

Ogni decennio, il sole subisce un cambiamento abbastanza radicale – in primo luogo, la sua attività magnetica aumenta fino a raggiungere un picco (che, in questo video, si è verificato intorno al 2014), quindi i poli magnetici della stella cambiano improvvisamente posto, questa attività inizia a diminuire e la superficie del sole inizia a sembrare di nuovo un “mare calmo” di fuoco giallo.

In altre parole, il ciclo solare ha quello che viene chiamato un “massimo solare”, un periodo in cui la superficie della stella si increspa con bagliori ed eruzioni solari giganti e un “minimo solare” – attualmente siamo nel mezzo di uno.

SDO

Questi cambiamenti, sebbene frequenti, sono difficili da percepire da qui sulla Terra (sebbene il massimo solare produca aurore più visibili alle latitudini più basse del pianeta).

Fortunatamente, abbiamo la SDO per presentarci queste viste incredibili, tuttavia: il satellite monitora la nostra stella con estrema luce ultravioletta, attraversando l’immensa luminosità del sole per rivelare i folli cambiamenti magnetici che si verificano nel suo strato più esterno, cioè la corona. [ LiveScience , NASA ]

Fonte:hypescience.com

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...